Il Perugia ha riabbracciato Falcinelli, alla seconda esperienza in biancorosso. L’ex Bologna spiega i motivi della scelta e i suoi obiettivi

Falcinelli Perugia
Falcinelli e Zielinski (Getty Images)

Il buon calciomercato del Perugia, che ha portato in biancorosso molti giocatori importanti, si è concluso con la ciliegina sulla torta. Nell’ultima giornata di trattative, infatti, si è concretizzato il grande ritorno di Diego Falcinelli, lui che è perugino di nascita e che aveva giocato con la maglia del ‘Grifo’ nella stagione 2014/2015. L’attaccante, arrivato in prestito dal Bologna, si è presentato in conferenza stampa.

Perugia, Falcinelli torna a casa: le parole dell’attaccante nella conferenza stampa di presentazione

Falcinelli spiega alcuni retroscena del suo trasferimento ed i motivi che lo hanno spinto a tornare a casa: “La trattativa? Tutto è iniziato circa due settimane fa: con il ds Goretti ci siamo sempre sentiti, perché lo ritengo una grandissima persona che ha fatto tanto per me. Ci siamo confrontati. Poi l’ho chiamato per dirgli che dovevamo stringere perché iniziavano a contattarmi diverse squadre di Serie B. Onestamente non ho preso mai in considerazione altre soluzioni in B, perchè non sarei mai venuto a Perugia e al Curi da avversario con un’altra maglia diversa da quella biancorossa. E’ stato tutto molto facile“.

Per tutte le ultime notizie sul mercato del Perugia CLICCA QUI!

L’attaccante classe 1991, nativo di Marsciano, ha un sogno nel cassetto, anche se non vuole dirlo apertamente: “Sono tornato qui perchè ho un obiettivo da raggiungere, dopo i playoff conquistati al ritorno della squadra in cadetteria. Tutti sogniamo quel traguardo, ma non lo nominiamo per scaramanzia“.

M. E.