La Juventus Under 23 di Fabio Pecchia non è partita col piede giusto, con una sola vittoria in quattro partite in tutte le competizioni

Calciomercato Juventus Mule Sampdoria
Fabio Pecchia, allenatore dell’Under 23 bianconera (Getty Images)

La Juventus Under 23 continua a non ingranare. Lo scorso anno è stato il primo per la neonata realtà bianconera, ma l’avventura della squadra guidata da Mauro Zironelli si è chiusa con un dodicesimo posto nel girone A della Serie C, ma vanno considerate anche le penalizzazioni inflitte a Lucchese, Cuneo e Arzachena che hanno fatto più punti sul campo. Lo score ha recitato 42 punti in 37 partite, per questo la società ha scelto di cambiare virando su Fabio Pecchia. L’obiettivo unico e imprescindibile è quello di salire in Serie B.

Leggi anche —-> Salernitana, l’agente di Rosina: “È fuori rosa, ma vogliamo rispetto. Dette cose non vere”

Juventus Under 23, mercato faraonico ma i risultati latitano

Sulla panchina della Juventus Under 23 c’è Fabio Pecchia, ma le prime quattro partite ufficiali non hanno riservato grandi gioie. Al debutto è arrivata la vittoria contro la Pergolettese in Coppa Italia, poi il pareggio con la Reggiana. In campionato, invece, due sconfitte su due contro Novara e Siena. Un andamento che non rispecchia affatto gli investimenti sul mercato della società che ha speso circa 15 milioni di euro incassando 500 mila euro.

Per tutte le ultime notizie sul mercato della Salernitana CLICCA QUI!

Non solo, la rosa della Juventus è la più costosa di tutto il girone A, seconda solo a quella del Monza (che ha aperto con due vittorie) e con un valore maggiore rispetto alla diretta inseguitrice di più del 100%. Fabio Pecchia, dunque, è chiamato a fare molto di più con giocatori di grande qualità a disposizione. Una vittoria in quattro partite non può soddisfare la dirigenza bianconera: il tecnico ex Verona, con questo ruolino di marcia, rischia un esonero molto precoce.

F.I.