Dimitri Bisoli
Dimitri Bisoli ©Getty Images

Dimitri Bisoli, figlio di Pierpaolo allenatore e giocatore, centrocampista veloce e con il vizio del gol: scopriamo chi è il leone di Brescia

La nuova Serie A vanta molti volti nuovi promettenti, grandi e piccole squadre cercano di assicurarsi sempre di più i nuovi prospetti per un grande futuro. Una squadra con molti calciatori interessanti è sicuramente la neo promossa Brescia, che tra i tanti talenti può vantare anche la presenza di Dimitri Bisoli. Classe 1994, centrocampista abituato a segnare anche, figlio dell’ex giocatore ed allenatore Pierpaolo Bisoli. Scopriamo chi è il centrocampista nelle fila biancoblu.

Per tutte le notizie più importanti della giornata CLICCA QUI!

Dimitri Bisoli, il sogno Serie A diventato realtà con il Brescia: gol nel dna e tanta corsa, scopriamo chi è

Dimitri Bisoli nasce a Cagliari il 25 Marzo 1994, figlio dell’ex giocatore ed allenatore Pierpaolo Bisoli, cresce in una famiglia di calciatori. Infatti oltre al padre, anche il fratello Davide è un calciatore che milita in eccellenza. I tre hanno un legame molto stretto e si soprannominano “Leoni”. Figlio d’arte ma sicuramente non raccomandato, infatti il padre non ha mai sbandierato ai quattro venti le abilità del figlio. Dimitri inizia a Foligno e Cesena, per poi crescere nelle giovanili di Cagliari e Bologna. Appena maggiorenne passa nelle fila del Prato, dove inizia la sua carriera da professionista. Nelle tre stagioni seguenti si sposta prima al Santarcangelo e poi alla Fidelis Andria, dove dimostra tutto il suo valore.

Leggi anche –> Cremonese, Rastelli: il tecnico fedele al modulo di Conte

Nel 2016 viene acquistato dal Brescia, ed il suo allenatore di quell’anno Cristian Brocchi dichiara: “Dimitri ha tutto affinché in futuro possa giocare in categorie superiori”. Una vera profezia quella dell’ex calciatore del Milan, che sicuramente di categorie superiori se ne intende. L’anno successivo infatti i biancoblu, con Bisoli a centrocampo, vince il campionato cadetto e conquista la promozione. Il sogno del calciatore sardo di esordire in Serie A così si avvera, e proprio a Cagliari dove è nato. Nella sua prima partita nella massima serie ha mostrato tutte le sue qualità conquistando la nomina di migliore in campo. Tanta corsa, qualità e grinta sono le sue caratteristiche principali, il tutto condito da uno spiccato senso del gol. Il presidente Cellino è molto affezionato al calciatore, avendolo visto crescere in Sardegna e ritrovandolo al Brescia. Da seguire sicuramente con molta attenzione nel corso di tutta questa stagione in Serie A.

M.D.