Il giovane talentino dell’Inter, Sebastiano Esposito, ha su di sé l’attenzioni di molti club italiani. Ecco come la società nerazzurra ha risposto alle offerte arrivate

Sebastiano Esposito Juve Stabia
Sebastiano Esposito (Getty Images)

Data di nascita 2 luglio 2002, eppure ha già dei numeri che hanno fatto drizzare le antenne dei maggiori club italiani ed europei. Sebastiano Esposito è uno dei maggiori talenti di casa Inter. Un centravanti di 17 anni, alto già 186 centimetri, che nel corso dell’ultima stagione ha messo a segno 38 presenze e 31 gol, tra Under 17 e Primavera 1, togliendosi anche lo sfizio di esordire in Europa League contro l’Eintracht Francoforte. Un profilo così fa gola a moltissime squadre, tanto da generare una piccola asta per il baby fenomeno nerazzurro. Secondo quanto riportato da Niccolò Schira, collega de ‘La Gazzetta dello Sport’, ben quattro club di Serie A avrebbero chiesto informazioni per Esposito, ma l’Inter ha rifiutato categoricamente tutte le proposte. Per il club lombardo, il giovane attaccante è incedibile, per la buona pace anche dei tanti club di Serie B che speravano in un affare in prestito. Il futuro del baby Esposito, quindi, resta ancora tutto da scrivere.

LEGGI ANCHE —> Calciomercato Frosinone, tre giocatori in uscita: un ex Palermo si avvicina

Calciomercato Inter, il baby Esposito è incedibile: i possibili scenari

Resta da capire, adesso, quale futuro attenderà il giovane Sebastiano Esposito. Antonio Conte ne sarebbe rimasto incantato, al punto da volerlo trattenere nella sua Inter come quarto attaccante. Eppure, la società nerazzurra e l’entourage del ragazzo potrebbero optare per una destinazione che gli garantisca maggior minutaggio. In Serie A, le ipotesi Brescia, Verona e Lecce rappresenterebbero una buona occasione per lui, tre piazze perfette dove iniziare ad assaggiare il massimo campionato senza troppe pressioni. La Serie B, forse, attira meno, ma le squadre di vertice come Pescara, Benevento, Empoli e Chievo potrebbero garantirgli sin da subito un posto da titolare, e la possibilità di crescere e affermarsi senza troppa fretta. Una cosa, però, resta certa: l’Inter vuole blindare il giovane Esposito per non ripetere mai più l’errore commesso con Zaniolo.

Per tutte le notizie più importanti della giornata CLICCA QUI!

A.M.