Scopriamo da vicino il profilo del giovane attaccante classe 2001, Edoardo Vergani, di proprietà dell’Inter pronto a salutare i nerazzurri

Edoardo Vergani
Edoardo Vergani @ Getty Images

Edoardo Vergani, giovane attaccante dell’Inter classe 2001, è diventato in poco tempo l’obiettivo di mercato di diversi club di Serie A. Dopo la stagione con la maglia della Primavera nerazzurra il centravanti italiani potrebbe rientrare nelle trattative per Sensi del Sassuolo o per il trasferimento di Dzeko della Roma.

Edoardo Vergani, attaccante: età, biografia e caratteristiche tecniche

Edoardo Vergani nasce a Segrate il 6 febbraio 2001. Muove i primi passi calcisticamente nella provincia lombarda prima di entrare nel settore giovanile dell’Inter all’età di 14 anni diventando in poco tempo uno dei fiori all’occhiello della cantera nerazzurra. Dai Giovanissimi Regionali all’Under 17 nerazzurra segnando il gol vittoria nella Supercoppa. Nella stagione 2017-2018 arriva la sua consacrazione definitiva con il passaggio in Primavera dopo una prima parte da urlo con l’Under 17 con ben 17 gol in 23 partite. Al termine dello scorso anno viene convocato anche per gli Europei Under 17 segnando ben quattro reti venendo premiato come capocannoniere della competizione. Chiuso da Merola, Salcedo e dallo stesso Sebastiano Esposito, il suo score in questa stagione non è stato esaltante con 17 presenze condite soltanto da due reti messe a segno nel Torneo di Viareggio. Ma a marzo è arrivato lo stesso il rinnovo con l’Inter fino al 30 giugno 2023: ora il suo futuro potrebbe essere lontano da Milano con tante squadre di Serie A interessate al giovane attaccante italiano.

Per tutte le ultime sul campionato di Serie B CLICCA QUI!

Attaccante moderno, capace di dialogare nello stretto con i suoi compagni. Dotato di un’ottima struttura fisica il giovane attaccante italiano ha sviluppato un grande senso del gol. Vergani riesce ad abbinare grande qualità in zona gol ad un ottimo senso della posizione. Giocatore da tenere d’occhio che ha attirato così gli interessi delle squadre di diversi club di Serie A.

S.I.