Conosciamo da vicino i vari aspetti del giovanissimo centrocampista Biagio Morrone, in forza al settore giovanile della Juventus

Morrone Biagio Juventus
Biagio Morrone (Getty Images)

La Juventus, oltre ad acquistare i campioni sul mercato, è sempre attenta alla crescita dei prodotti del proprio vivaio. Tra questi c’è anche il giovane Biagio Morrone, centrocampista divenuto un punto di riferimento per Filippo Ranocchia nella Primavera. Conosciamolo da vicino.

Le ultime news sul campionato cadetto: CLICCA QUI!

Biagio Morrone, centrocampista: età, biografia e caratteristiche tecniche

Biagio Morrone nasce a Castellammare di Stabia il 4 marzo 2000. I primi calci a un pallone li dà nella squadra della sua città, il Sant’Aniello. Successivamente entra nelle giovanili del Benevento e poi della Paganese. Al termine della stagione 2014/2015, passa alla Juventus. Quest’anno è entrato a far parte in pianta stabile della Primavera di Ranocchia, il quale lo ha impiegato con sempre maggiore continuità. Nel ruolo di mediano infatti, Morrone ha disputato 20 partite, segnando anche due gol. Le sue ottime prestazioni gli hanno consentito di entrare nel giro della Nazionale italiana Under 18 di Franceschini, con cui ha timbrato 4 presenze.

Morrone è un mediano abile sia a giostrare il pallone da una parte all’altra del campo sia a chiudere le linee delle manovre avversarie. Rapido con il pallone in mezzo ai piedi, il classe 2000 è solito tagliare le linee avversarie con palloni filtranti difficili da decifrare. Quando ha spazio non disdegna di tentare il tiro in porta, creando non pochi grattacapi ai portieri.

Biagio Morrone, vita privata e social

Biagio Morrone è uno che ha le idee molto chiare. Il suo modello a cui ispirarsi è Marco Verratti, centrocampista del PSG. Il suo sogno è quello di esordire con la Prima squadra della Juventus e di vincere la Champions League. In cucina, tra i piatti preferiti spunta la carbonara. Possiede anche un profilo Instagram, dove è solito pubblicare momenti significativi della sua carriera da calciatore. Biagio ha ereditato la sua passione dal papà Lello, anch’egli calciatore e vincitore del titolo di Promozione in Serie D con il Gragnano.

Leggi anche —> Roberto Piccoli, attaccante: età, biografia, caratteristiche tecniche e social