Il Chievo è ufficialmente retrocesso in Serie B. Questa sentenza porterà nelle casse del club circa 25 milioni di euro, grazie al paracadute messo a disposizione dalla Figc

Domenico Di Carlo (Getty Images)
Domenico Di Carlo (Getty Images)

La sconfitta contro il Napoli ha certificato la retrocessione in Serie B del Chievo. La società dunque dovrà cercare di risalire la china velocemente e provare a tornare in A già al termine della prossima stagione. A dare un impulso importante a questo obiettivo potrebbe essere il famoso paracadute economico che spetterà alla compagine gialloblu.

Come da regolamento infatti, la Figc italiana mette a disposizione dei club retrocessi un introito economico, che assume connotati diversi in base al numero di annate in Serie A nelle ultime quattro stagioni. Secondo i calcoli, i clivensi potranno usufruire di circa 25 milioni di euro. Una cifra di questa portata potrà sicuramente dare un grande vantaggio alla società, soprattutto in ottica mercato.

Calciomercato Chievo, in Serie B con il paracadute: 25 milioni per blindare la rosa

Per tutte le notizie di mercato CLICCA QUI!

Il Chievo parteciperà al prossimo campionato di Serie B e potrà usufruire di un paracadute di circa 25 milioni di euro. Con questi soldi la società potrà per prima cosa provare a trattenere i giocatori più rappresentativi e con più mercato, tra cui Emanuele Giaccherini, Mariusz Stepinski e Fabio Depaoli. Anche Federico Barba, protagonista di 27 presenze in stagione, potrebbe essere riscattato, versando 3 milioni nelle casse dello Sporting Gijon.

Parte del paracadute poi potrà essere utilizzato anche per effettuare operazioni in entrate per rinforzare una rosa, di per sé, già pronta per affrontare da protagonista le sfide e le insidie del campionato cadetto.

Leggi anche —> Calciomercato Serie B, occasione Marchetti per la porta: ecco le possibili destinazioni

S.D.