Il Benevento acciuffa un punto di rigore nei minuti di recupero e torna ad intravedere la luce: la classifica lascia ancora uno spiraglio interessante

Nicolas Viola centrocampista Benevento
Nicolas Viola (Getty Images)

Un brodino, ma almeno si smuove una situazione che iniziava a diventare parecchio pesante. Al Del Duca di Ascoli, contro il disastrato Ascoli di questo periodo, il Benevento acciuffa con un rigore nei minuti di recupero un pareggio che serve a dare un po’ di linfa ad una squadra che sembra aver smarrito la strada maestra. Un punto che fa morale, un punto che potrebbe restituire a Bucchi e ai suoi ragazzi un po’ di brio per lo sprint finale di questa avvincente Serie B. Ascoli in vantaggio dopo 20 minuti: punizione dalla sinistra di Ciciretti spizzata da Ardemagni che poi esplode in un’esultanza liberatoria. L’Ascoli è in fiducia e può contare sul grande ex della gara, Ciciretti, in condizione strepitosa. Proprio l’esterno di proprietà del Napoli trova una pennellata su punizione che vale il 2-0 con cui termina il primo tempo. L’inizio è ancora di marca dell’Ascoli. Rete annullata ad Ardemagni, poi la girandola dei cambi dà ragione a Bucchi, che rischiava davvero grosso. Dentro Armenteros e Ricci, si ferma tutto 4 minuti per un problema fisico all’arbitro Aureliano e così cambia l’inerzia della partita.

Minuto 69, palla scodellata al centro ed è bomber Coda di testa a volare in alto e schiacciare la palla del 2-1. Gli stregoni ritrovano fiducia ed inizia il forcing, ma nel finale succede di tutto. Espulso Caldirola, Benevento in 10 che continua a provarci. Pallone in area, Coda pesca Armenteros che viene messo giù. E’ rigore, al 91mo, sul dischetto ci va Viola che trova un pareggio che sembrava ormai insperato. Ascoli-Benevento termina 2-2 e per i giallorossi campani può essere una svolta.

Serie B, risultati e classifica dopo la 30ma giornata: Benevento nella bagarre-playoff

A guardare i risultati della 30ma giornata di Serie B è una giornata che sorride soprattutto al Brescia e al Perugia, che si avvalgono dei tanti pareggi. Benevento saldo in zona playoff, ma la classifica è ancora relativamente corta e con un paio di vittorie “giuste” si può addirittura riprendere il treno promozione diretta.

SERIE B, 30MA GIORNATA: CREMONESE-VERONA 1-1, SALERNITANA-VENEZIA 1-1, PERUGIA-LIVORNO 3-1, COSENZA-PALERMO 1-1, CITTADELLA-PADOVA 1-1, CARPI-CROTONE 1-2, ASCOLI-BENEVENTO 2-2, BRESCIA-FOGGIA 2-1, LECCE-PESCARA (STASERA ORE 21). CLASSIFICA: BRESCIA 53 PUNTI, PALERMO 50, LECCE 48, VERONA 47, PESCARA 45, BENEVENTO 44, PERUGIA 44, CITTADELLA 41, SALERNITANA 35, COSENZA 35, SPEZIA 34, ASCOLI 33, CREMONESE 32, CROTONE 30, LIVORNO 30, VENEZIA 29, FOGGIA 27, PADOVA 24, CARPI 22