Reddito di cittadinanza
Luigi Di Maio (Getty Images)

Reddito di cittadinanza, ci siamo: riepiloghiamo come funziona e tutti i requisiti per ottenere il nuovo sostegno economico

A partire dal 6 marzo 2019 in Italia sarà possibile presentare la domanda per ottenere il Reddito di cittadinanza. Incluso nel Contratto di Governo e inserito nella Legge di Bilancio 2019, il reddito di cittadinanza è uno dei punti principali del Governo 5 Stelle-Lega, che mira attraverso questa nuova misura a ridurre la povertà. L’Rdc sarà utilizzabile per 18 mensilità rinnovabili (se sussistono i requisiti) e sarà erogato tramite tessera elettronica. Spetta sia agi italiani che agli stranieri, purché residenti in Italia da almeno 10 anni. Per mantenere il diritto al sussidio bisogna però rispettare alcune regole. il beneficiario deve, infatti, sottoscrivere un accordo con il centro per l’impiego, che prevede di frequentare corsi di formazione, partecipare a lavori socialmente utili e accettare almeno uno dei tre lavori che gli verranno offerti.

Leggi anche —>Con il reddito di cittadinanza, servizio civile obbligatorio

Reddito di cittadinanza: ecco quali requisiti bisogna avere per ottenerlo

Per ottenere l’Rdc bisogna possedere:

-un ISEE inferiore a 9.360€;
-un patrimonio immobiliare, esclusa la casa d’abitazione, inferiore a 30.000€;
-un patrimonio mobiliare inferiore a 6.000€, aumentato di 2.000€ per ogni componente familiare successivo al primo (fino ad un massimo di 10.000€). Vi è poi un incremento di 1.000€ per ogni figlio successivo al secondo, e di 5.000€ in presenza di un disabile nel nucleo familiare;
-un reddito familiare non superiore a 6.000€ (9.360€ qualora il nucleo familiare sia in affitto).

Inoltre è necessario che nessun componente del nucleo familiare possieda:
-autoveicoli immatricolati la prima volta nei 6 mesi antecedenti la richiesta, o autoveicoli di cilindrata superiore a 1.600 cc oppure motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc, immatricolati la prima volta nei 2 anni antecedenti (esclusi gli autoveicoli e motoveicoli con prevista agevolazione fiscale in favore dei disabili);
-navi e imbarcazioni da diporto.