Verona e Pescara protagoniste in negativo nella dodicesima giornata di Serie B. Ecco la Flop 11 scelta dalla nostra redazione

Dodicesima giornata di Serie B caratterizzata dai pesanti passi falsi di Verona e Pescara. Gialloblu sconfitti 4-2 a Brescia, biancazzurri 3-0 a Palermo. Dopo la Top 11, ecco la Flop scelta dalla redazione di SerieBnews.com.

Tutte le news di giornata: CLICCA QUI!

Serie B, da Perucchini a Galabinov: la Flop 11 della dodicesima giornata

Filippo Perucchini – Numerose incertezze e un grave errore in uscita nella sconfitta interna dell’Ascoli contro il Padova.

Alessandro Crescenzi – Soccombe insieme alla retroguardia del Verona sotto i colpi dei vari Tonali, Torregrossa e Donnarumma.

Alessio Sabbione – Rischia di condannare il Carpi alla sconfitta causando il calcio di rigore successivamente trasformato da Coda. Salvato solo da Concas e Vano, che pareggiano allo scadere.

Mirko Drudi – Il centrale del Cittadella è autore di un clamoroso autogol dopo un’incomprensione con Paleari, anche se ininfluente ai fini del risultato grazie alla tripletta di Finotto.

Matteo Ciofani – Costantemente in affanno sull’out di sinistra e mai in partita nella pesante sconfitta esterna del Pescara sul campo della nuova capolista Palermo.

Paolo Bartolomei – Rimedia un cartellino rosso nel giro di pochi secondi, per un ingenuo fallo a centrocampo prima e proteste poi. Spezia condannato così in inferiorità numerica per tutto il secondo tempo.

Alessandro Bruno – Rischia di causare un calcio di rigore colpevolmente negato dal direttore di gara ed è ampiamente insufficiente come l’intero centrocampo del Livorno nella sfortunata trasferta di Cremona.

José Machin – Oggetto misterioso tra le fila del Pescara nella disfatta di Palermo. Gara da dimenticare per il classe 1996.

Giacomo Beretta – Fallisce un paio di grandi occasioni che pesano come un macigno nella sconfitta interna dell’Ascoli di Vivarini.

Simy – Prima pareggia i conti procurandosi e trasformando il calcio di rigore del momentaneo 1-1, poi condanna il Crotone con un goffo autogol che di fatto regala la vittoria al Perugia di Nesta.

Andrej Galabinov – Rimane a secco anche nella trasferta di Salerno, restando a quota 2 gol realizzati. L’attaccante dello Spezia è senza alcun dubbio tra le più grandi delusioni di questo avvio di campionato.

All. Fabio Grosso – Il suo Verona crolla a Brescia, rimediando la seconda sconfitta nelle ultime tre partite. Panchina sempre più a rischio per l’allenatore gialloblu.

Flop 11 (4-3-3): Perucchini, Crescenzi, Sabbione, Drudi, Ciofani; Bartolomei, Bruno, Machin; Beretta, Simy, Galabinov. All. Grosso

Enrico Pecci