Alessio Cragno
Alessio Cragno (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

La serie cadetta trampolino di lancio per molti giocatori ora e in passato nel giro azzurro, passando per Marco Verratti e Giorgio Chiellini.

Sandro Tonali è la grande sorpresa di Roberto Mancini. Il centrocampista del Brescia infatti è stato selezionato dal ct nella rosa dei convocati per le due sfide contro Portogallo e Stati Uniti. Tonali è il primo giocatore di Serie B ad essere chiamato nella rosa della nazionale dal 2012: l’ultimo era stato Angelo Ogbonna. Oltre a lui però sono tanti i giocatori che hanno mosso i primi passi nella serie cadetta guadagnandosi spazio e conquistando la nazionale maggiore azzurra nel giro di poco tempo. Un esempio è il portiere Alessio Cragno, anche lui cresciuto nel Brescia, che ha fatto vedere ottime cose a Lanciano e Benevento e che in un anno e mezzo con il Cagliari ha ormai conquistato il suo posto in azzurro. Così come accadde per Jorginho, esploso in Serie B con il Verona e che, dopo un paio di annate in gialloblù e a Napoli, ha esordito in maglia azzurra.

Italia-Serie B, emblematici i casi Chiellini e Verratti

Tra i giocatori azzurri con uno speciale rapporto con la Serie B ci sono Giorgio Chiellini e Marco Verratti. Il capitano della Juventus ha collezionato la sua prima presenza azzurra con la maglia della Fiorentina nel novembre 2004. Chiellini aveva esordito in Serie A solo qualche mese prima, mentre arrivava da due ottime annate a Livorno, proprio in Serie B. Lì riuscì a farsi conoscere, anche in ottica nazionale. Il pescarese, invece, è al momento l’unico giocatore della rosa di Mancini senza alcuna gara disputata in Serie A. Verratti lasciò Pescara dopo la promozione dalla Serie B alla A, si fece conoscere al grande calcio e il Paris Saint-Germain decise di puntare su di lui. L’abruzzese conquistò la promozione a giugno e in agosto, un mese dopo il suo arrivo a Parigi, esordì in azzurro. Chissà che Tonali non possa aggiungersi all’elenco.

Italia, anche Grifo dalla Serie B… tedesca

Un caso simile a quello di Verratti potrebbe verificarsi con Vincenzo Grifo. Il centrocampista dell’Hoffenheim è l’altra novità di Mancini. Nato e cresciuto in Germania, Grifo ha conquistato l’azzurro alla sua terza stagione in Bundesliga. Lui che nella Serie B tedesca ha fatto la gavetta tra Friburgo e Dinamo Dresda, conquistando prima la Bundes e ora l’azzurro.