Sandro Tonali (Getty Images)

Sandro Tonali, possibile crack in casa Brescia, è finito sul taccuino di diversi club importanti. Anche il Napoli sembra fare sul serio, intenzionato ad accaparrarsi il “nuovo Pirlo”

La prossima sessione invernale di calciomercato potrebbe essere quella della svolta per Sandro Tonali. Il gioiellino del Brescia è dallo scorso giugno che sta attirando su di sé gli interessi dei migliori club italiani e stranieri, grazie alle belle prestazioni e a un tocco di palla che gli hanno regalato il soprannome di “nuovo Pirlo”. Il classe 2000 è cresciuto nelle giovanili del club lombardo ed è arrivato in pianta stabile in Prima squadra nella scorsa stagione. Per lui 19 partite e realizzato due gol e altrettanti assist. Quest’anno il ragazzo sta confermando le ampie aspettative che gli addetti ai lavori nutrono su di lui. Perno fondamentale nel centrocampo di Corini, Tonali è sceso in campo titolare in 10 delle 11 partite di Serie B dei suoi per un totale di 866’ e tre assist confezionati.

Calciomercato, il Napoli punta forte su Tonali: sulle orme di Hamsik

Il diciottenne Tonali sta facendo parlare di sé a suon di ottime prestazioni. Squadre molto attente ai giovani come Juventus, Inter e Roma hanno subito chiesto informazioni alla società bresciana per il suo talento. Anche l’allenatore del Chelsea Sarri ha dimostrato interesse nei confronti del ragazzo di Lodi. Ultimamente però è il Napoli di De Laurentiis il club che si sta mostrando più deciso a puntare su di lui. Il patron campano potrebbe chiudere già a gennaio la trattativa e lasciarlo maturare al Brescia, almeno per la stagione in corso. I 30 milioni e più richiesti dai lombardi verrebbero ampiamente ricompensati in caso di esplosione del ragazzo. Sulle orme di Marek Hamsik, un altro talento preso dal Brescia non ancora ventenne e diventato il recordman all-time di presenze in maglia azzurra.

C’è da dire inoltre che Tonali arriverebbe al momento giusto all’ombra del Vesuvio. Se c’è un profilo mancante nella rosa di qualità gestita da Ancelotti, quello è proprio la figura di un regista. L’addio di Jorginho ha costretto il nuovo tecnico ad affidarsi a un centrocampo più fisico, avente il compito di servire l’estro di Insigne. Il giovane bresciano potrebbe quindi avere il futuro assicurato in maglia campana, con un’ampia possibilità di crescita all’ombra di calciatori più esperti e di assoluta qualità. La concorrenza per assicurarsi questo talento è ricca ma il Napoli sembra intenzionato a fare sul serio.