PISA, ITALY (Getty Images)
PISA, ITALY (Getty Images)

PISA – Non c’è pace per il Pisa. Nonostante il deciso intervento del presidente della Lega Serie B Andrea Abodi, che ha quasi imposto al presidente Petroni di accettare la buona offerta del gruppo guidato da Pablo Dana, questa è stata rifiutata forse definitivamente nella tarda serata di ieri.

E’ lo stesso Dana a rivelarlo: ”Purtroppo la richiesta fatta da noi è stata rifiutata pur avendo provato a venire incontro più possibile alle richiesta. Oggi l’offerta è stata fatta, ma purtroppo non sapevamo più a chi farla. Abbiamo fatto l’offerta di 6,2 milioni e la richiesta era che accettassero di firmare un preliminare che voleva dire mantenere l’equilibrio e serenità riportando Gattuso in panchina. Questo nostra offerta non ha avuto nessun riscontro”.

Intanto, la squadra sarà costretta a scendere in campo per la prossima giornata del campionato cadetto, pena la sconfitta a tavolino. Peraltro il match contro il Novara non si giocherà a Pisa ma bensì al Castellani di Empoli. E occhio all’ultimo giorno di mercato con numerosi giocatori del club toscano che hanno chiesto la cessione.