Bari, Cascione: “Deluso dalla società”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:33
getty images
getty images

BARI CASCIONE / BARI – Dario Donato Cascione, che l’anno passato ha giocato con il Barletta in prestito, ha rescisso il contratto col Bari. Ecco le sue parole a TuttoBari.com:  “Si, non sono più un calciatore del Bari. Personalmente sono molto deluso ma purtroppo nella vita soprattutto nel mondo del calcio quando trovi persone che ti vogliono fare fuori non puoi farci nulla. Sta a me dimostrare a questa gente che la decisione da loro presa è stata un grosso errore. Lascio la squadra della mia città, la squadra che mi ha fatto crescere sia come persona che come calciatore. Aspettavo con il cuore in mano la chiamata della dirigenza per partire in ritiro, ma questa chiamata non mi è arrivata ma non faccio nessun dramma. Futuro? Al momento non so nulla, ho ricevuto chiamate in questi giorni da club di Lega Pro ma anche di Serie B. Con il mio procuratore sto valutando tutto quello che c’è in giro e dopo di che sceglierò con calma. Voglio ringraziare tutti gli addetti ai lavori che in 10 anni e più hanno avuto fiducia in me. Voglio ringraziare il direttore Angelozzi per essermi sempre stato vicino in qualsiasi momento. Lui sì che aveva fiducia in me. Ricordo esattamente le sue parole, due anni fa, prima che firmassi con la Vigor Lamezia: massimo due anni e ti voglio vedere giocare al San Nicola. Hai le capacità e so di poter vincere questa scommessa. Forse se il direttore fosse stato ancora lui a quest’ora avrebbe vinto una scommessa e adesso sarei in ritiro con i miei compagni. aAuguro il meglio a Bari, sia come città che come spogliatoio, calciatori. Faccio un grande in bocca al lupo a tutti coloro che indosseranno la maglia biancorossa consapevoli che ad ogni partita, in casa o fuori, avranno sempre il sostegno di una tifoseria straordinaria”.