Maurizio Braghin

Sfida testa-coda al ‘Piola’ tra due squadre accomunate solo dalla ricerca della prima vittoria del 2013. Complessivamente la Pro Vercelli non vince da sette partite (2-1 al Vicenza il 1° dicembre) e, dopo la rivoluzione di gennaio, è obbligato ad ottenere risultati per credere in una difficile rimonta. Il Sassuolo, invece, è riuscito a mantenere la testa della classifica dopo aver conquistato un solo punto nelle ultime due partite condizionate dalla situazione dei terreni di gioco.

PRO VERCELLI: Braghin in conferenza stampa ha confermato di avere dubbi in attacco: solo Grossi è sicuro del posto, mentre Greco ed Eusepi si giocano praticamente alla pari l’altra maglia. In difesa torna Borghese dalla squalifica, a sinistra probabilmente Scaglia anche se non è al meglio.

SASSUOLO: Di Francesco è senza punte centrali: oltre a Boakye e Pavoletti, mancherà anche Masucci, vittima di una lesione muscolare. E’ quindi obbligata la scelta del tridente Berardi-Catellani-Troianiello. Nessuna novità negli altri reparti, dove il tecnico può contare sulla formazione base.

Probabili formazioni:
Pro Vercelli (4-4-2): Valentini; Vinci, Abbate, Borghese, Scaglia; Erpen, Filkor, Genevier, Cristiano; Grossi, Greco. All.: Braghin.
Sassuolo (4-3-3): Pomini; Gazzola, Terranova, Bianco, Longhi; Bianchi, Magnanelli, Missiroli; Berardi, Catellani, Troianiello. All.: Di Francesco.