Spezia, ESCLUSIVO/ Serena: “Una cavalcata che non mi aspettavo. Conte? Vediamo se fa anche lui il double”

Michele Serena

Lo Spezia torna in Serie B dopo 5 anni, pronta a recuperare il tempo speso in Lega Pro. I bianconeri hanno compiuto una vera e propria cavalcata dopo qualche problemino di troppo a inizio stagione. Il cammino è stato però anche entusiasmante, pronto a regalare grandi emozioni ai tifosi della squadra allenata da Michele Serena. Abbiamo raggiunto, in ESCLUSIVA per SerieBnews.com, proprio il tecnico bianconero.

Mister, come commenta questa promozione?
“E’ incredibile per come si era messa, eravamo a meno undici punti a dieci giornate dalla fine. Abbiamo fatto tutto nella maniera perfetta, coronando la cavalcata con la vittoria della Coppa Italia”.

Qual è stato il punto forte di questa squadra?
“La continuità di risultati. Da quando sono arrivato abbiamo perso tre partite, di cui due nel girone di andata e quella col Trapani al ritorno. Da quell’ultima sconfitta abbiamo invertito la rotta, senza perdersi d’animo e pronti a sfruttare gli errori proprio del Trapani”.

E ora…
“Mi godo il momento e penso alla Supercoppa ancora da giocare, poi vedremo”.

Quindi non ha pensato al futuro?
“Non ho ancora pensato al futuro, ci siederemo a un tavolo con la società e poi vedremo se le nostre idee combaciano”.

Cosa serve a questa squadra per la Serie B?
“Non mi ero mai posto questo problema, non pensavo di vincere così. Ora c’è tempo per valutare e per parlare”.

Conte vince lo Scudetto, un tecnico giovane come lui. Ci ha pensato ieri?
“Antonio è un amico, una persona che stimo. Sono molto felice per lui e per lo Scudetto vinto. Però non penso che conti l’età di un allenatore, giovane o anziano che sia, ma contano di più le idee. Certo ora spetta a Conte raggiungermi, io ho fatto il double (Coppa Italia più Scudetto) e lui?” (ride ndr)

M.F.

Notizie Correlate

Commenta