Reggina, addio a Missiroli, ragazzo del Sant’Agata

Simone Missiroli

 

E’ così anche l’ufficialità è arrivata. Simone Missiroli, ragazzo nato a Reggio Calabria il 23 maggio 1986, lascia il club calabrese, col quale aveva giocato fin dalle giovanili e passa al Sassuolo, stavolta a titolo definitivo e non in prestito come già successo per due volte, quando il ragazzo si era trasferito prima al Treviso nel 2008 e poi al Cagliari nel gennaio 2011. I tifosi della squadra amaranto sono delusi per la cessione del loro uomo migliore e più rappresentativo. Già lo scorso anno avevano dovuto affrontare la partenza di Missiroli e nonostante questo, la squadra era riuscita comunque a disputare una seconda parte di stagione molto buona, conclusa con la finale playoff persa a Novara. Quest’anno la situazione era diversa. Troppo allettante l’offerta di 3,5 milioni per le casse del club calabrese e il Presidente Foti non ha saputo dire di no. Adesso bisognerà vedere se la rosa a disposizione del tecnico Breda verrà rinforzata con l’arivo di qualche altro giocatore che sopperirà alla partenza del trequartista figlio del Sant’Agata, il centro sportivo della Reggina. Missiroli conclude la sua avventura con la maglia della squadra della sua città dopo aver collezionato 154 presenze totali, di cui 75 in Serie A e 79 in Serie B e 21 reti, 3 nel massimo campionato e 18 nel torneo cadetto.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta