Empoli, la cura Pillon stenta a decollare

Giuseppe Pillon

 

A differenza di quanto successo a Vicenza e soprattutto Varese, che con il cambio in panchina hanno cominciato a vincere, a Empoli la situazione per adesso non è cambiata più di tanto. Dall’avvento del nuovo tecnico Giuseppe Pillon, avvenuto dopo la sconfitta in casa per 2-4 contro il Padova, gli azzurri hanno collezionato solo 2 punti in 4 partite, pareggiando a Livorno al debutto in panchina del mister e in casa col Sassuolo sabato scorso. Rimane dunque del vecchio tecnico Aglietti l’ultima vittoria in campionato dei toscani, il 26 settembre col 3-2 in casa contro la Reggina. Pillon non ha saputo ancora far cambiare ritmo alla squadra e ha ereditato i vecchi problemi del precedente allenatore, con i tanti infortuni che non hanno concesso tregua a nessuno dei due. La mancanza di Coralli, degna spalla del bomber Tavano, si fa sempre più sentire, perchè ne Mchedlidze, ne Dumitru sono ancora maturi per prendere il suo posto. L’ex giocatore del Cittadella dovrebbe rientrare in gruppo questa settimana e potrebbe essere disponibile per la partita col Torino di sabato prossimo e questa è sicuramente una buona notizia per il mister degli azzurri. Altra lieta novella è l’arrivo di Marco Grozegno, che dovrebbe essere già in campo nell’allenamento odierno, pronto a firmare un nuovo contratto con il club toscano. Molto importante sarà anche recuperare la verve sotto porta di Ciccio Tavano che non segna da 4 partite (guarda caso nell’ultima partita di Aglietti). Insomma, l’Empoli ha tutto per fare bene, toccherà a Giuseppe Pillon dare una sterzata alla squadra, se non vorrà compromettere una situazione di classifica che si sta facendo sempre più difficile.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta