Caos Reggina: nuovo dialogo per evitare il fallimento

I rappresentanti del club amaranto e gli intermediari dei potenziali acquirenti si sono seduti a tavolino per ribaltare il triste destino della Reggina

Questa mattina negli uffici della sede romana ‘Tonucci & Partners’, commercialisti e legali in qualità di rappresentanti della Reggina Calcio hanno avuto un’altra importante discussione con l’amministratore unico De Lillo e i potenziali acquirenti delle quote societarie.

Luca Gallo ©LaPresse

L’obiettivo, infatti, è quello di poter chiudere quanto prima il passaggio di proprietà dalle mani dell’ormai ex presidente Gallo. La problematica principale che porterebbe ad un protrarsi inesorabile dei tempi della trattativa è legata ad un inasprimento delle cifre debitorie, nonché della riluttanza dei calciatori a credito degli emolumenti dei mesi scorsi di scendere a compromessi.

Entro la fine della giornata odierna si attendono comunque risvolti, in seguito alla conclusione della riunione decisiva presso gli uffici dell’imprenditore milanese a cui spetta l’ultima parola per determinare il destino della Reggina. Qualora le condizioni venissero accettate, la firma potrebbe avvenire entro e non oltre domani. In caso contrario, non ci sarebbero più i tempi utili per evitare il fallimento della società e dunque una ripartenza – possibile ma nemmeno scontata – dai dilettanti.