L’addio in panchina ora è UFFICIALE: “Ha deciso di andare via”

Il presidente ha ‘ufficializzato’ l’addio del tecnico, dichiarando tutto il suo dispiacere per la scelta intrapresa

Una stagione decisamente sopra le aspettative per l’Ascoli. Guidati da un Dionisi da nove gol, i marchigiani hanno concluso il campionato al sesto posto, ottenendo il pass per i playoff. Il loro cammino nella post-season, però, si è interrotto in seguito alla sconfitta per 1-0 contro il più quotato Benevento.

Massimo Pulcinelli, presidente dell’Ascoli © LaPresse.

Tra gli artefici del grande lavoro c’è sicuramente mister Andrea Sottil. Dopo molta gavetta tra Serie D e Serie C, il classe ’74 ha trovato la sua dimensione proprio all’Ascoli, che allena da dicembre scorso. In due anni e mezzo ha prima salvato miracolosamente la squadra dalla retrocessione nella passata stagione, per poi condurla sino ad un incredibile sesto posto.

Il presidente Pulcinelli, però, con grande amarezza ha annunciato che Sottil ha scelto di cambiare aria nella prossima stagione. Per lui si apriranno le porte della Serie A.

Sottil via da Ascoli: pronta l’opportunità in Serie A

Sottil, Udinese nel futuro: addio all'Ascoli
Andrea Sottil © LaPresse

Il numero uno dei bianconeri ha parlato al ‘Corriere Adriatico’ della situazione, chiarendo subito che non sembrano esserci margini per ripensamenti. “Sono molto dispiaciuto del fatto che il mister abbia deciso di andare via.”

Una scelta già presa, quindi, quella di Sottil. Ad aspettarlo a braccia aperte sarà con ogni probabilità l’Udinese, che ha dovuto a sua volta fare i conti con la decisione di Cioffi di andarsene. Per Sottil sarà la prima esperienza in Serie A della carriera, anche se restano da limare alcuni dettagli con l’Ascoli.

Pulcinelli ha aggiunto anche che al momento non ha contattato nessun allenatore, proprio per questa ragione. “Per ora non abbiamo contattato nessun altro allenatore, dobbiamo prima risolvere la situazione con Sottil”.