Lecce, paura play-off | Il bomber: “Sono maledetti, ma…”

lecce coda
Lecce, stadio Via del Mare ©Getty Images

Annata straordinaria dal punto di vista realizzativo. Il capocannoniere del Lecce parla degli obiettivi stagionali

Massimo Coda, attaccante del Lecce, sta attraversando un periodo di forma straordinario in questa stagione. Il classe 1988 ha parlato della sua stagione, individuale e di squadra, con il club pugliese alla Gazzetta dello Sport. “Ho una squadra che mi mette in condizione di esaltarmi – ha dichiarato –  a Venezia abbiamo piazzato un altro colpo importante. Ma non dobbiamo distrarci, sarà una lunga volata verso la Serie A”. E sul Lecce: “Siamo cresciuti, abbiamo più consapevolezza nei nostri mezzi”. Sugli obiettivi personali in fatto di gol: “Sono sulla buona strada. Così Corvino non resterà deluso. Mi disse che da me si aspettava tra 20 e 25 reti”. Infine Coda ha parlato dei playoff: “Per me sono maledetti. Prima di perdere la semifinale per il salto in Serie A, con il Benevento contro il Cittadella, mi era andata male pure negli spareggi promozione per la B nel Crotone e nella Cremonese. Allora, corri Lecce, non fermarti più”.