Ascoli, Delio Rossi non dà la svolta | Prosegue l’inizio disastroso

L’Ascoli perde in casa 2-0 contro il Pescara e continua il suo percorso negativo, nonostante l’arrivo sulla panchina del neo-allenatore Delio Rossi

Delio Rossi (Getty Images)

Crisi profonda in casa Ascoli. La squadra marchigiana si sta rendendo protagonista di un pessimo inizio di stagione, il peggiore di sempre nelle 24 stagioni di Serie B della gloriosa storia dell’Ascoli Calcio. Ultimo risultato negativo la sconfitta netta per 2-0 in casa contro il Pescara di Roberto Breda, nella decima giornata del campionato cadetto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ascoli Calcio 1898 (@ascolicalcio1898fc)

In attesa del recupero domani alle 17:00 con il Pisa, la classifica ci dice che i bianconeri sono attualmente penultimi a pari merito con il fanalino di coda Virtus Entella. Sono solo 5 i punti raccolti dalla squadra in 9 partite, con 1 vittoria, 2 pareggi e 6 sconfitte.

La società cambia la guida tecnica, ma serve di più

In seguito alle brutte prestazioni della squadra, la società ascolana ha deciso di esonerare l’ex tecnico Valerio Bertotto e, il 29 novembre, ha ufficializzato l’arrivo di Delio Rossi, vecchia conoscenza della Serie A.

Si pensava ad un miglioramento già contro gli abruzzesi, anche visto il confronto interessante tra il tecnico riminense e Roberto Breda, che si sono ritrovati anni dopo l’importante esperienza vissuta insieme, con ruoli diversi, alla Salernitana. Così non è stato e ora il nuovo allenatore, senz’alcuna colpa, è costretto a dover gestire una situazione ancora più caotica, senza molto tempo a disposizione.

Ascoli, i prossimi impegni con il calciomercato alle porte

Inutile dire che, in una situazione del genere, tutti siano responsabili: società, squadra ed ex tecnico. Ora la dirigenza, soprattutto, dovrà cercare di gestire al meglio la situazione, garantendo il più possibile serenità per lavorare a Delio Rossi e ai giocatori, con un occhio particolare anche a possibili rinforzi nel mercato di gennaio.

Le prossime partite, non certamente da sottovalutare, potranno essere d’aiuto al team marchigiano per ritrovare un po’ di fiducia. Oltre al recupero con il Pisa in programma domani 8 dicembre, l’Ascoli se la vedrà nell’ordine con Cremonese, Cosenza e Vicenza, tutte squadre sulla carta più abbordabili.