Calciomercato Trapani, dopo Biabany c’è il colpo Raggi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:42

Il Trapani non vuole abbandonare l’idea di restare in Serie B e dopo il colpo Biabiany prepara l’assalto all’esperto difensore Andrea Raggi. 

verona lecce brescia raggi
Andrea Raggi (Getty Images)

Il Trapani non vuole abbandonare l’idea di restare in Serie B e dopo il colpo Biabiany prepara l’assalto all’esperto difensore Andrea Raggi. Il calciatore è tra la lunga lista degli svincolati di lusso e potrebbe scegliere di accasarsi ai siciliani. Una decisione che potrebbe ridimensionare il club ultimo in classifica e che darebbe nuovo slancio verso una seconda parte di stagione che si prospetta infuocata.

Leggi anche —> Calciomercato Monza, UFFICIALE Paletta: il difensore ha firmato un triennale

Raggi fa seguito a Biabiany

Il colpo Biabiany messo a segno nel giro di una settimana, e forse anche meno, ha suscitato nuovo entusiasmo a Trapani. Infatti, dopo che la squadra ha raccolto solo sei punti in undici gare di campionato, ha deciso di muoversi in netto anticipo sul mercato non aspettando l’apertura della sessione invernale. Di conseguenza si sta investendo nei calciatori svincolati e con l’ingaggio di Biabiany si è sicuramente innalzato il livello con un giocatore che può vantare esperienza al Parma e all’Inter.

Per tutte le notizie più importanti della giornata CLICCA QUI!

Non è da meno Raggi che ha giocato in Champions League con il Monaco dei record. Non solo perché il difensore può vantare numerose presenze anche in massima serie ed anche in Serie B. Un giocatore che darebbe sicuramente sicurezza ad un reparto che in quest’avvio di stagione ha subito ben 19 reti, un rendimento che ha fatto insospettire i tifosi, i quali hanno chiesto a gran voce rinforzi sul mercato. Ora questi sono arrivati con la società che si è mossa proprio per accontentare la piazza ed il tecnico. Proprio a quest’ultimo toccherà amalgamare il tutto e portare i risultati a casa affinché si possa raggiungere una salvezza tranquilla e non tornare in Serie C dopo appena una stagione vissuta nella seconda serie italiana.