Calciomercato Pisa, Varnier fa ancora crack: si pesca dagli svincolati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:54

Il Pisa sta vivendo un momento molto difficile, tra le difficoltà di classifica e l’infortunio di Varnier che lascia un buco in difesa: i toscani possono pescare dagli svincolati

Pisa, occhi su Rajkovic e Blanchard
Rajkovic (Getty Images)

Momento complicato per il Pisa. Dopo un inizio scoppiettante, i toscani non vincono da 4 partite e la posizione di D’Angelo è a rischio. Alla ripresa se la vedranno con il Crotone, una delle squadre più in forma della Serie B. Il tecnico dei toscani è chiamato a una pronta reazione. Come se non bastasse, il Pisa dovrà fare i conti anche con il brutto infortunio di Marco Varnier. La diagnosi che arriva da Bergamo è quella di una rottura del crociato del ginocchio sinistro. Un incubo senza fine per il difensore di proprietà dell’Atalanta, che già aveva subito lo stesso infortunio all’altro ginocchio dovendo stare fermo ben 9 mesi.

Leggi anche —–> Calciomercato Pisa, D’Angelo a forte rischio: decisiva contro il Crotone

Calciomercato Pisa, crack Varnier: Blanchard e Rajkovic le soluzioni

Piove sul bagnato in casa Pisa. D’Angelo vive un periodo difficile, con 4 partite senza vittoria. Inoltre, Marco Varnier – uno dei giovani più promettenti dei toscani – ha fatto di nuovo crack e starà fuori diversi mesi. I toscani dovranno quindi sostituire il giovane centrale in prestito dall’Atalanta. In un momento così c’è bisogno subito di esperienza e dal mercato degli svincolati ci sono dei nomi decisamente interessanti. Come Slobodan Rajkovic, serbo reduce dall’avventura – finita male – con il Palermo. Il classe ’89 è rimasto senza squadra, ma è un giocatore di grande livello e non vede l’ora di tornare in campo. Servirebbe uno sforzo a livello d’ingaggio, ma sarebbe un innesto di prestigio che può cambiare il volto del Pisa.

Per tutte le notizie sulla Serie B CLICCA QUI!

C’è anche Leonardo Blanchard, difensore molto esperto che ha giocato anche una stagione in Serie A con il Frosinone. Ha 31 anni, potrebbe portare anche qualcosa in termini realizzativi dal momento che in carriera è a quota 15 gol. E’ forte di testa, ha voglia di tornare a giocare: l’ultima esperienza risale a due stagioni fa con l’Alessandria. Infine una suggestione come Matias Silvestre: decisamente poco bisogno di presentazioni. L’argentino ha ormai raggiunto quota 35 primavere, ma resta giocatore in grado di fare la differenza, soprattutto in Serie B. In questo caso si tratterebbe più di un sogno, ma il desiderio di non aspettare altro tempo per tornare in pista potrebbe spingerlo ad accettare questa sfida.

F.I.