Serie B, caos in classifica: Chievo, Pescara e Frosinone in pericolo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:53

Situazione caotica nella classifica attuale di Serie B, che vede alcune tra le favorite per la promozione, come il Chievo, occuparne le zone basse

Serie B Chievo
Marcolini (Getty Images)

Viaggia spedito il campionato di Serie B e non senza regalare emozioni forti. A cominciare dalla classifica, che vede rovesciati alcuni dei pronostici fatti in estate dal pubblico appassionato. A primeggiare nella classifica del campionato, infatti, sono squadre come Empoli, senza troppo stupore, ma anche Salernitana ed Ascoli, oltre a Benevento e Crotone che confermano la propria forza all’interno del campionato cadetto. Bene anche Perugia, Cremonese ed Entella, che pressano dalle retrovie per stare nei piani alti. Male, invece, altri club che pure godevano dei favori dei pronostici per la promozione in Serie A. Il Chievo Verona di Marcolini, su tutti, sta disputando fin qui una stagione surreale: dopo la storica retrocessione, il club è soltanto tredicesimo in classifica con 7 punti totalizzati.

LEGGI ANCHE —> Serie B, le decisioni del Giudice sportivo: stangata per Paganini

Serie B Chievo, Frosinone e Pescara: reazione necessaria

In 6 match disputati, il club gialloblu ha ottenuto una sola vittoria, a fronte di 4 pareggi ed una sconfitta. Il tecnico Marcolini è naturalmente in discussione, e dovrà mostrare una reazione già contro il Livorno, prossimo impegno sul calendario. Ci si aspettava un diverso impatto con la B anche per il Frosinone, altra squadra retrocessa la scorsa stagione dalla massima categoria e quindi tra le candidate per la risalita. Alessandro Nesta non sta convincendo, ma per ora la società mostra fiducia nei suoi confronti: 1 vittoria, 2 pareggi e 3 sconfitte è lo score da migliorare a tutti i costi per non finire nel marasma dei club senza obiettivi nel campionato cadetto.

Per tutte le notizie più importanti della giornata CLICCA QUI!

Proprio tra i canarini ed i clivensi, infine, giace l’altra grande delusa della stagione di B, il Pescara. Gli abruzzesi hanno vinto 2 match, ne hanno pareggiato 1 e hanno perso in 3 occasioni. Anche per questi ultimi, come per gli altri, è tempo di reagire quanto prima. Il posto di Luciano Zauri è per il momento saldo, ma un altro stop potrebbe far vacillare le convinzioni della società.

M.D.A.