Livorno, pari in casa del Cosenza: Breda è rammaricato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:27

Pareggio esterno per il Livorno di Breda che fino alla fine ha sperato di portare a casa i 3 punti

Roberto Breda allenatore Livorno
Roberto Breda (Getty Images)

Il Livorno di Roberto Breda mette in campo, in casa del Cosenza, una buona prestazione che ha fatto sperare, fino alla fine, di portare i 3 punti a casa. A spegnere i sogni di gloria di mister Breda e dei suoi ragazzi è stato, però, l’attaccante Nicholas Pierini che al 94′ ha riportato il match in pareggio sul risultato di 1-1, agganciando gli amaranto che erano passati avanti con Davide Marusa al minuto 52′. Con il pareggio in casa del Cosenza, il Livorno va a quota 4 punti in classifica e il calabresi a quota 2. Le due squadre adesso occupano rispettivamente la sedicesima e la diciottesima posizione in classifica.

Per tutte le notizie sulla Serie B CLICCA QUI!

Breda al termine della gara è rammaricato per il pareggio

Il tecnico del Livorno, Roberto Breda, sapeva bene che quello di Cosenza non era un campo facile: “Questo non è mai un campo facile – dichiara il tecnico in mixed zone -. All’inizio c’era da tenere alta la tensione. Nel primo tempo ci siamo riusciti a farlo, abbiamo messo in campo personalità e qualità. Nella seconda parte della gara ci siamo ripetuti e siamo andati in vantaggio con Marsusa. Abbiamo commesso l’errore di non chiudere la gara, comunque rimane la prestazione importante e ci teniamo questa, pur consapevoli che il campionato è lungo e tosto. C’è grande rammarico, avrei preferito giocare male e vincere. In campo ho mandato la stessa formazione di sabato perché mi dava ampie garanzie”.

Breda parla anche della sfortuna avuto fin qui in campionato: “Avessimo avuto un pizzico di fortuna in più oggi avremmo una classifica diversa. Era normale – continua Breda parlando degli avversari – che il Cosenza nei minuti finali alzasse il ritmo per provare a raggiungere il pareggio. Dobbiamo imparare ad essere un po’ più cinici”.