Pordenone-Spezia, seconda sconfitta consecutiva per i liguri guidati da Italiano. Il tecnico reclama: “Sprechiamo troppo, il bel gioco non conta. Importa solo vincere”

calciomercato spezia Italiano
Tifosi Spezia (sito ufficiale Spezia Calcio)

Il risultato contro il Pordenone ha aperto ufficialmente lo stato di crisi. Due sconfitte, tra cui consecutive, nelle prime tre partite di campionato: è un dato che preoccupa, soprattutto quando sei lo Spezia e durante l’estate hai cercato di costruire una squadra capace di lottare per la promozione dalla Serie B alla Serie A. E invece, la formazione di Vincenzo Italiano fatica, soprattutto nel metterla dentro, vanificando spesso le tante occasioni create: “Abbiamo costruito tanto, ma abbiamo di nuovo perso, subendo un tiro e mezzo in porta”. La frustrazione del tecnico in conferenza stampa, ieri, è stata palese. Lo Spezia propone un gran bel calcio, ma non riesce a capitalizzare e a convertire la buona prestazione in tre punti: “Gli avversari sono stati bravi, ne diamo atto, ma noi dobbiamo spingere più forti”.

Per tutte le notizie di giornata e di mercato CLICCA QUI!

Pordenone-Spezia, Italiano tuona: “Nel calcio conta solo vincere!”

D’altronde, il tecnico dei liguri ha chiesto questo ai propri ragazzi: maggiore concretezza, e un cinismo più spietato sotto porta. Italiano ammonisce il suo Spezia dopo la sfida contro il Pordenone e avverte: “In questo momento non riusciamo a vincere e la colpa è del poco cinismo. Gli altri non perdonano, noi invece sprechiamo troppo”. E l’allenatore dei liguri, non ha mancato l’occasione per poter dire la propria sulla filosofia da imprimere ai suoi, a partire dalla prossima: “Non possiamo terminare ogni partita con tutte queste recriminazioni. Abbiamo avuto il predominio della partita, ma questo non conta. Nel calcio conta soltanto vincere, gli altri discorsi sono inutili”.

A.M.