Chievo-Venezia, il tecnico dei clivensi, Michele Marcolini, non lascia spazio ai dubbi ed esclama: “Stiamo giocando un bel calcio, ma adesso vogliamo vincere. Basta elogi”

calciomercato chievo
Tifosi del Chievo Verona (Getty Images)

In programma domani, Venezia-Chievo è subito una di quelle partite che può raccontare molto sulla stagione che sarà di ambedue le squadre. Eppure, in particolare, il tecnico dei clivensi, Michele Marcolini ha voglia di utilizzare questa gara come prova del nove per i suoi ragazzi: “Veniamo da un periodo dove abbiamo lavorato duramente, facendo gruppo e affinando l’organizzazione collettiva – spiega l’allenatore in conferenza stampa – Abbiamo dovuto fare i conti con alcune assenze e ha pesato un po’ quando ci siamo trovati a gettare le fondamenta per questa stagione”. Assenze, che comunque non intaccano la fiducia e l’ottimismo di Marcolini: “Abbiamo ottenuto meno di quanto avremmo meritato, ma stiamo crescendo sotto il punto di vista del gioco. Stiamo ricevendo gli elogi, perché giochiamo bene, ma ora preferiamo fare punti e vincere”.

Per tutte le notizie di giornata e di mercato CLICCA QUI!

Venezia-Chievo, Marcolini: “Obi? Ci sarà utile. Pucciarelli può fare la punta”

E durante la conferenza stampa di vigilia in vista di Venezia-Chievo, il tecnico dei clivensi Michele Marcolini ha anche parlato delle possibilità di formazione e del mercato che è stato: “Tra i nuovi arrivati, c’è Joel Obi che si è messo già a disposizione. Ha sempre mostrato grande professionalità e voglia di dire la sua. Ci tornerà certamente utile come lui, soprattutto in un campionato così lungo come la Serie B. Pucciarelli? E’ un giocatore che nasce punta, può giocare in quel ruolo. Certo, Stepinski è andato via ed era un giocatore di grande valore, ma abbiamo tante alternative. Ci sono tanti attaccanti che possono garantire un buon numero di gol”.

A.M.