Il neo-attaccante della Cremonese, Fabio Ceravolo, si è confessato ai microfoni dei canali ufficiali del club lombardo: ecco tutte le sue dichiarazioni

Cremonese (Getty Images)

Fabio Ceravolo, neo-attaccante del Cremonese, si è presentato ai canali ufficiali del club rilasciando alcune dichiarazioni: “Ringrazio il cavaliere Arvedi che mi ha permesso di essere qui oggi anche attraverso la pazienza del direttore sportivo Bonato.  E’ stata una trattativa lunga, ma si è concretizzata perché fin da subito abbiamo capito gli obiettivi che si vogliono realizzare e che proveremo a raggiungere”. Poi ha aggiunto:  “Sono sceso di categoria per essere ancora protagonista. Ho visto la struttura, la rosa e conosco il mister: credo che si possano fare grandi cose a patto che ci sia poca pressione. Questo gruppo è un bel biglietto da visita, ma ora dovrà essere il campo a parlare”. Ceravolo vuole dare il suo apporto in attacco: “E’ un reparto composto da calciatori forti. Per quanto riguarda l’eventuale coesistenza con Ciofani, qualora il mister dovesse scegliere di schierare in campo questo tandem, non ci sono problemi: abbiamo caratteristiche diverse”.

Per tutte le ultime notizie sul mercato della Serie B CLICCA QUI!

Cremonese, Ceravolo parla anche del passato

Lo stesso attaccante della Cremonese ha parlato anche del suo passato: “Da Parma ho giocato con calciatori di qualità. Aspettavo una società come questa, sapevo di non essere al centro del progetto in Emilia”. Infine, ha spiegato la sua visione per quanto riguarda il campionato cadetto: “La serie B negli ultimi anni è cambiata parecchio, ci sono squadre come Frosinone, Empoli, Perugia che hanno investito tanto e la competitività risulta elevata. Noi siamo fra queste”.