Il Brescia ha presentato alla stampa Balotelli, che ha spiegato la scelta di tornare da dove era partito. Ecco alcuni estratti della conferenza

Brescia Balotelli
Balotelli (Getty Images)

Finalmente è arrivato il B-Day, il momento molto atteso dopo la recente vittoria della Serie B e la promozione in A. Mario Balotelli è un nuovo giocatore del Brescia e questo pomeriggio è stato presentato dal club di Cellino in conferenza stampa. La voglia di tornare, non solo in Italia, ma nella città dove è cresciuto. Ma anche la voglia di riprendersi quella maglia azzurra che gli è sfuggita molte volte e di dare una volta per tutte una fase di stabilità alla sua carriera. Una trattativa “non difficile” secondo Super Mario, che per vestire la maglia delle ‘Rondinelle’ ha rifiutato la destinazione brasiliana del Flamengo.

“Non è stata una scelta difficile – afferma l’attaccante ex Milan ed Inter – con il Presidente ci eravamo visti già in Inghilterra anni fa, poi grazie a Raiola è nata questa opportunità. Paura? No, sono motivato e voglio dare una mano ai miei compagni. Brescia puà darmi tanto e anche io farò altrettanto“.

Brescia, Balotelli is back: “Voglio l’Azzurro”

Una scelta dettata anche dagli affetti familiari: “Quando ho detto a mia madre che c’era questa possibilità è scoppiata a piangere. L’ho fatto anche per mio padre, che sarebbe stato molto felice”

Per tutte le notizie più importanti della giornata CLICCA QUI!

Alcune domande, inevitabilmente, vertono sulla Nazionale e Balotelli ha risposto sicuro: “Certo, vorrei tornarci. L’Europeo del 2020 è un mio obiettivo. Il rapporto con il ct Mancini? L’ho sentito il giorno del mio compleanno. Qui sono sereno e dipenderà tutto da me”

M.E.