Da pochi minuti è arrivata l’ufficialità dell’esclusione del Palermo per il prossimo campionato di Serie B. Riammesso il Venezia dopo i playout persi contro la Salernitana

Palermo esclusione
Palermo, la nuova proprietà (Getty Images)

Ora è ufficiale: il Palermo non parteciperà al prossimo campionato di Serie B. Arrivato da pochi minuti l’esito del consiglio federale della Figc dopo le valutazioni della Covisoc. Al suo posto sarà ripescato il Venezia, dopo aver perso il play-out contro la Salernitana del 9 giugno. Per quanto riguarda la situazione in Serie C il consiglio federale ha riammesso Virtus Vecomp, Fano e Paganese, ripescate Modena e Reggio Audace (ex Reggiana). Escluse, infine, Cerignola e Bisceglie.

Serie B, il Palermo ripartirà dalla D: il progetto

Per tutte le ultime notizie sul mercato di Serie B CLICCA QUI

Il vicepresidente nazionale del campionato di Serie D, Sandro Morgana, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni de “Il Giornale di Sicilia” in cui ha parlato del futuro della compagine rosanera: “Per la nostra Lega è una fortuna accogliere il Palermo. Viste le condizioni attuali, ripartire sarà un fatto importante. I rosanero ricominceranno dalla D come fatto da altre realtà importanti come il Bari. Si dovrà ripartire con la speranza di costruire una buona società che abbia dei programmi ambiziosi, adeguati ad una città come Palermo. In secondo luogo servirà dare da subito concretezza a questi progetti”.

Infine, Morgana ha concluso: “Il 31 luglio ci sarà il consiglio di Lega con la Covisoc che darà il proprio parere. In quel momento sapremo l’organico della Serie D. Con quel quadro poi si potrà parlare dei gironi e si capirà qual è la condizione migliore per tutti. Se il Palermo dovesse chiedere per motivi logistici di essere inserito nel Girone G, piuttosto che in quello I, prenderemmo la richiesta in considerazione”.

S.I.