Scopriamo da vicino il profilo del giovane centrocampista classe 1997, Francesco Cassata, di proprietà del Sassuolo in prestito al Frosinone

Francesco Cassata
Francesco Cassata (Getty Images)

Si cresce, si migliora e ci si impone ad alti livelli. Francesco Cassata, centrocampista originario di Sarzana, classe 1997, è stato chiamato dal Ct dell’Under 21 Gigi Di Biagio per i pre-convocati in vista del prossimo Europeo di categoria. Il giocatore, di proprietà del Sassuolo, è stato protagonista in questa stagione con la maglia del Frosinone. Conosciamo meglio le sue caratteristiche.

Francesco Cassata, centrocampista: età, biografia e caratteristiche tecniche

Francesco Cassata nasce a Sarzana il 16 luglio 1997. Muove i primi passi calcisticamente prima vicino casa, allo Spezia, per poi passare nel settore giovanile dell’Empoli, rapito dalle sue qualità. Il suo rendimento importante lo portano ad esordire con la Primavera del club toscano, guidata da mister Mario Cecchi, nella stagione 2014-2015. Quindici partite condite da ben quattro gol che attirano gli interessi della Juventus, che lo porta subito a Torino sborsando una cifra intorno ad un milione e mezzo di euro. Partito da trequartista, sotto la gestione dell’ex Campione del Mondo, Fabio Grosso, all’epoca tecnico della Primavera bianconera, Cassata diventa una mezzala moderna capace di inserirsi con e senza palla. E’ nella stagione successiva (2015-2016) dove esplode definitivamente il suo talento totalizzando ben 39 presenze condite da cinque gol e cinque assist vincenti ai propri compagni. La Juventus decide così di mandarlo via in prestito in Serie B e così il giovane Cassata vola ad Ascoli, dove diventa subito un elemento di spicco nonostante l’età. Al termine di quell’annata colleziona ben 36 presenze con un gol e cinque assist vincenti. Nell’estate del 2017 Cassata, poi, passa per sette milioni al Sassuolo, ma la società bianconera si riserva del “diritto di recompra” per il giovane centrocampista ligure. Il suo esordio in Serie A passa, però, alla storia in maniera negativa: in soli tre minuti di gioco dal suo debutto in Spal-Sassuolo il centrocampista di Bucchi si fa espellere. Al termine di quella stagione si ritaglia uno spazio importante con 12 partite e la prima rete in massima serie. Il 17 agosto 2018 Cassata passa in prestito al Frosinone totalizzando 19 presenze condite da due gol e da due assist vincenti.

Ora il ritorno a Reggio Emilia in attesa di conoscere il suo futuro. In estate potrebbe partecipare con l’Italia Under 21 agli Europei di categoria rientrando, per ora, tra i pre-convocati del Ct Di Biagio.

Per tutte le ultime notizie sul mercato di Serie B CLICCA QUI!

Nato come trequartista o seconda punta ai tempi dell’Empoli, a Torino con la Primavera della Juventus, guida all’epoca da Fabio Grosso, viene modellato come mezzala di centrocampo sfruttando le sue caratteristiche di inserimento e di interdizione. In questa nuova posizione Cassata riesce a dare il meglio di sé imponendosi nel calcio che conta e trovando spesso il gol partendo dalle retrovie.

Francesco Cassata, vita privata e social

Il giovane centrocampista del Sassuolo, Francesco Cassata, è molto attivo sul suo profilo Instagram, che vanta circa 12mila followers. Pubblica spesso foto di campo con le maglie delle proprie squadre.

S.I.