Nella giornata di ieri sono stati cancellati i playout di Serie B per la gioia di Venezia e Salernitana. Di questo ed altro ha parlato il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina.

Serie B playout
Serie B

Il Consiglio direttivo ha deliberato nella giornata di ieri la cancellazione del playout tra Venezia e Salernitana con il Palermo quarta squadra retrocessa in Serie C. Una decisione questa che ha fatto storcere il naso a molti gettando dubbi e polemiche su questo intenso finale di campionato in Serie B. A margine del forum “Il calcio che vogliamo” organizzato presso la sede de “Il Corriere dello Sport” a Roma ha preso la parola il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, che ha parlato proprio delle recenti decisioni sul caso: “È nelle prerogative della Lega di B dare seguito alla sentenza (sulla retrocessione del Palermo, ndr) che è esecutiva e proseguire con i playoff. Una riflessione più approfondita dobbiamo farla sui playout, perché mi sembra che il Consiglio direttivo della Serie B non abbia competenza in materia. Per cui sarà questo motivo di approfondimento al prossimo consiglio federale”.

Per le ultimissime sul campionato cadetto CLICCA QUI!

Serie B, tra playoff e playout: le parole di Gravina

Gravina ha quindi proseguito sul caso Palermo: “Siamo comunque nell’ambito del rispetto delle regole, perché è nelle prerogative della Lega di Serie B, dopo aver fissato le date dei play-off, dare seguito a una sentenza esecutiva. Poi il Palermo ha tutto il diritto di chiedere eventuali sospensive e proporre ricorso. Se mi chiedete una opinione sull’opportunità di aspettare il secondo grado del caso Palermo, vi dico che forse era il caso di attendere la decisione della Corte di appello federale”.

Leggi anche–> Serie B, UFFICIALE: cancellati i playout. Venezia e Salernitana salve

G.B.