Il Venezia non è ancora certo di giocare in B l’anno prossimo. I lagunari dovranno affrontare la Salernitana nei playout

Serie B, volata salvezza a cinque giornate dalla fine: la situazione
Serse Cosmi (ufficio stampa Venezia)

Ieri si è conclusa l’ultima giornata del campionato di Serie B. Le ultime sfide in programma hanno fornito i responsi definitivi relativi alla classifica del torneo. Chi è riuscita a salvarsi dalla retrocessione diretta per il rotto della cuffia è stato il Venezia di Serse Cosmi. I lagunari infatti sono riusciti a superare il Carpi grazie alla tripletta di Zigoni. La punta centrale infatti ha letteralmente fatto esplodere i suoi tifosi, siglando il gol vittoria al 92′. I tre punti non hanno definitivamente messo in salvo i veneziani, che dovranno vedersela domenica prossima nella gara di andata dei playout contro la Salernitana, uscita sconfitta per 2-0 contro il Pescara.

Per tutte le notizie di giornata CLICCA QUI!

Playout Serie B, Salernitana-Venezia: pronta la sfida Calaiò-Bocalon

Salernitana-Venezia sarà un crocevia importante per Gregucci e Cosmi. Entrambi sono stati chiamati nel corso del campionato per provare a dare una scossa ai risultati deludenti rispettivamente di Colantuono e Zenga. Il loro lavoro però non ha avuto sufficienti riscontri positivi sul campo. Domenica quindi i due tecnici si giocheranno molto: la posta in palio infatti sarà la permanenza in cadetteria.

Numeri alla mano, il bilancio degli scontri tra le due compagini appare piuttosto equilibrato: i 30 precedenti infatti hanno visto i campani vincere 11 volte contro le 10 dei lagunari (in 9 occasioni la sfida è terminata in pareggio). La sfida in questione avrà un sapore speciale per Riccardo Bocalon. Il centravanti dei lagunari, protagonista di 8 centri in campionato, è tornato nella sua città natale, lasciando Salerno durante la sessione invernale di calciomercato. Domenica la condanna dei suoi ex compagni alla Serie C potrebbe passare quindi anche dai suoi gol. Le speranze dei campani saranno invece puntate si Calaiò. La grande esperienza dell’Arciere infatti sarà determinante per gestire al meglio la delicata sfida.

Leggi anche —> Serie B playoff, il tabellone: calendario e date delle sfide

S.D.