La retrocessione nel campionato cadetto apporterà nuove modifiche al progetto della compagine veronese

Domenico Di Carlo (Getty Images)
Domenico Di Carlo (Getty Images)

Un pareggio contro il Parma che dà morale in vista della prossima stagione. Il Chievo Verona vuole chiudere nei migliori dei modi l’ultima annata in Serie A prima di pensare al prossimo campionato di B. Lo stesso allenatore della compagine veronese, Mimmo Di Carlo, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel post-partita parlando anche di futuro: “Se resto anche l’anno prossimo? Bisogna farla al presidente questa domanda, ma poter riportare il Chievo in serie A per me sarebbe uno stimolo, una rivalsa, qualcosa di forte ma bisogna aspettare i tempi giusti. Con la società non ho ancora parlato”. La stagione della squadra è stata travagliata da numerosi episodi per quanto riguarda le plusvalenze fittizie, che hanno portato diversi punti di penalizzazioni al Chievo, già da settimane aritmeticamente retrocesso nel campionato cadetto.

Per tutte le notizie di mercato CLICCA QUI!

Chievo, la squadra ripartirà dal baby Vignato

Un gol e un assist nelle ultime uscite stagionali del Chievo per Emanuel Vignato, attaccante classe 2000, cresciuto nel settore giovanile del club veronese ed ora pronto a restare in cadetteria per un campionato da protagonista. Nel post-partita sono arrivati gli elogi da parte dello stesso Di Carlo ai microfoni di Sky Sport: “Si è allenato bene, è cresciuto molto e lui ha sempre la giocata: la vede prima degli altri. Ha qualità straordinarie, aspettava solo il momento che lo mettessi dentro. Ha fatto tre-quattro giocate straordinarie anche oggi. Ha tanta voglia di arrivare e grande prospettiva”.

S.I.