Calciomercato Serie B, occasioni Edera e Parigini per l’attacco

Calciomercato Serie B Parigini
Parigini e Malcuit (Getty Images)

Vittorio Parigini e Simone Edera non stanno trovando spazio rispettivamente a Torino e Bologna. Entrambi potrebbero scendere di categoria l’anno prossimo

La Serie B è entrata nella volata finale, momento in cui si decideranno le squadre che verranno promosse nella massima serie e quelle invece che saranno retrocesse. Nonostante la classifica non abbia ancora dato risultati definitivi, i club stanno cominciando a impostare le future operazioni per non farsi trovare impreparate all’apertura del mercato estivo. Due nomi che potrebbero far gola ai club del campionato cadetto sono Simone Edera e Vittorio Parigini, entrambi di proprietà del Torino.

Per tutte le notizie di mercato CLICCA QUI!

Segui ‘Seriebnews.com’ su Instagram —–> CLICCA QUI!

Calciomercato Serie B, le possibili destinazioni di Edera e Parigini

Edera e Parigini non stanno trovando lo spazio sperato in Serie A. Il primo, in prestito al Bologna, ha cominciato a vedersi sul campo con maggiore continuità dall’arrivo di Mihajlovic, dopo aver trascorso quasi tutto l’intero campionato seduto in panchina. Il secondo invece ha ottenuto 13 presenze tra Serie A e Coppa Italia, che gli sono valse solamente 353′ (media di 27′ a partita). Il Torino potrebbe mandarli a giocare entrambi a fine anno, soprattutto in caso di qualificazione in Europa League, competizione che imporrebbe ai granata di rafforzarsi con elementi di maggiore spessore.

Parigini potrebbe tornare a giocare a Benevento, club in cui ha militato nello scorso campionato, non riuscendo a conquistarsi una conferma condizionata alla permanenza del club nella massima serie. Edera invece potrebbe interessare a tuti quei club in cerca di un esterno offensivo rapido e capace di sfornare assist decisivi. Tra le mete possibili ci sarebbe quella di un suo ritorno al Venezia, dopo l’esperienza in prestito tra il 2016/2017. Anche Verona e Pescara potrebbero essere mete possibili, visto l’utilizzo del 4-3-3 da Grosso e Pillon.