Calciomercato Ascoli, il club bianconero ufficializza tre acquisti importanti

Vanja Milinkovic-Savic
Vanja Milinkovic-Savic (Getty Images)

In questo ultimo giorno di calciomercato, l’Ascoli ha già ufficializzato alcune operazioni importanti: arrivano Milinkovic-Savic, Rubin e Andreoni. Saluta, invece, Ingrosso: per lui rientro al Pisa

Il calciomercato della Serie B è sempre più agli sgoccioli e molte società si muovono velocemente per chiudere le ultime trattative. L’Ascoli, in particolare, è una delle società più attive: i bianconeri in queste ore hanno ufficializzato alcuni acquisti importanti. A partire dall’arrivo di Vanja Milinkovic-Savic, portiere in prestito dal Torino: per il fratello del laziale Sergej, come si legge sul sito della Lega B, contratto depositato. I marchigiani, inoltre, hanno annunciato anche l’acquisto di Matteo Rubin: per il terzino proveniente dal Foggia si tratta di un prestito fino a giugno con diritto di riscatto. Infine l’Ascoli ha ufficializzato anche Cristian Andreoni: l’ormai ex L.R. Vicenza arriva alla corte di Vivarini a titolo definitivo, con un contratto fino al 30 giugno 2020 con opzione per il prolungamento. Discorso inverso, invece, per Gianmarco Ingrosso: il centrale in prestito dal Pisa in questi primi mesi, è ufficialmente rientrato anticipatamente in Toscana. Poco dopo il classe ’89 ha firmato con il Foggia.

Per tutte le notizie di mercato CLICCA QUI

Calciomercato Ascoli, Tesoro blinda la difesa con tre acquisti

Fuochi d’artificio nelle ultime ore del calciomercato Ascoli. Il ds Tesoro ha blindato la difesa con ben tre acquisti importanti, a partire dai pali: dal Torino, infatti, è arrivato in prestito Vanja Milinkovic-Savic. Fratello del laziale Sergej, il serbo è alto più di 2 metri ma ha dimostrato spesso ottime qualità anche negli spostamenti. Classe ’97, era arrivato in granata con grandi aspettative, ma anche in prestito alla Spal ha faticato a trovare spazio. Ora all’Ascoli spera nel rilancio. In bianconero sono arrivati anche due terzini: da una parte l’esperienza di Matteo Rubin, classe ’87 con avventure anche in Serie A (110 presenze con 6 maglie diverse), dall’altra la voglia di emergere di Cristian Andreoni. L’ormai ex Vicenza è alla prima occasione in Serie B