Braglia Cosenza
Braglia (Getty Images)

Un calciomercato deludente, quello del Cosenza: in ottica salvezza il solo Hristov non basta, serve una punta di peso

Una situazione di classifica delicata ed un calciomercato che stenta a decollare. Il Cosenza non vive uno dei migliori momenti della gestione Braglia, in tal senso il ds Trinchera sta facendo il possibile per puntellare la rosa a disposizione del tecnico toscano. In uscita Matteo Di Piazza che è passato ufficialmente al Catania, in Serie C, nei giorni scorsi. L’attaccante, 9 presenze ed una sola rete in stagione, permette al club calabrese di mettere le mani su Eugenio Licciardiello. Il talento, classe 2001, arriva dal Catania e sarà integrato inizialmente alla Primavera di mister De Angelis. Il vero colpo del mercato invernale del Cosenza, però, risponde al nome di Andrea Hristov. Il roccioso difensore centrale arriva dallo Slavia Sofia e dovrebbe, nelle prossime ore, firmare il contratto che lo renderà a tutti gli effetti un nuovo calciatore del Cosenza. La vera lacuna del club calabrese rimane, però, l’attacco: sono solo 14 le reti messe a segno in questa prima parte di stagione. Troppo poche in relazione a quelle incassate (23) in ottica salvezza.

Per tutte le trattative di mercato CLICCA QUI

Calciomercato Cosenza: rinnovo annuale per Mungo, manca il colpo in attacco

Si riparte dal rinnovo di Domenico Mungo: il centrocampista è alla terza stagione con il Cosenza ed ha appena prolungato l’accordo con il presidente Guarascio fino al 30 giugno 2020. Nella speranza che da qui alla fine del mercato, qualcosa si muova nel reparto offensivo. Al momento la squadra di Braglia dovrebbe optare per un 3-5-2 con Perina tra i pali, trittico difensivo composto da Idda, Dermaku e Legittimo, a centrocampo il blocco Mungo, Palmiero e Bruccini con Corsi e D’Orazio sugli esterni; in avanti spazio al duo Tutino-Maniero con Baclet pronto a subentrare a gara in corso, ma diretto verso la Reggina.

 

COSENZA (3-5-2) Perina, Idda, Dermaku, Legittimo, Corsi, Mungo, Palmiero, Bruccini, D’Orazio, Tutino, Maniero.

A disp. Cerofolini, Hristov, Saracco, Garritano, Baclet, Baez, Perez, Pascali, Schetino. All. Braglia