Serie B, ESCLUSIVO Di Michele: “Che campionato! Ecco il mio podio finale”

Di Michele Serie B Lecce Palermo Salernitana Foggia
Di Michele (Getty Images)

L’ex attaccante di Lecce, Palermo, Foggia e Salernitana ha fatto il punto sulla stagione di Serie B, ponendo l’accento anche sulle sue ex squadre

Il campionato di Serie B è pronto a ripartire dopo la sosta. A fare il punto su questa prima parte di stagione del campionato cadetto ci ha pensato David Di Michele, il quale ha parlato in esclusiva ai microfoni di SerieBnews.com: “È stato finora un campionato di Serie B in cui tutti si aspettavano le big in testa e le piccole a seguire. In realtà, le piccole stanno facendo molto bene mentre le grandi tentennano un po’. L’unica squadra con una certa continuità è il Palermo. Il Verona si è ripreso da poco, prima ha avuto qualche difficoltà. È un bel campionato: il Brescia sta facendo bene così come il Cittadella. Ci sono belle squadre, vedremo una seconda parte di campionato con molte sorprese”.

L’ex attaccante ha parlato anche dell’exploit del suo Lecce, squadra neopromossa e attualmente al quarto posto insieme al Verona con 30 punti: “La vera sorpresa di questo campionato è sicuramente il Lecce. Ha fatto un grande mercato, sebbene non per ambire a vincere il campionato. Possono arrivare il prima possibile alla salvezza per poi togliersi in tranquillità tante soddisfazioni. Tutti hanno fatto un grandissimo lavoro. Anche la piazza è stata tranquilla. L’ambiente è sano e lì è possibile togliersi tante soddisfazioni. Io, tra l’altro, tifo Lecce e lo faccio da quando ho avuto la gioia e l’onore di indossare quella maglia”.

Per tutte le notizie della giornata CLICCA QUI!

Serie B, Di Michele: “Stellone un grande. Il Foggia non sta facendo male: vi spiego il perché”

L’ex bomber italiano David Di Michele ha proseguito la sua analisi sull’attuale campionato di Serie B, parlando del Palermo e stilando la sua possibile classifica finale: “Il Palermo ha un allenatore di prima fascia. Stellone fa giocare bene la squadra e si merita quello che sta facendo. Non è il Palermo più forte degli ultimi anni perché non ha grandissimi rincalzi ma sta facendo benissimo. Arriverà in cima assieme a Verona, Lecce e alla Salernitana, che ha avuto un piccolo stop ma può senz’altro ambire a qualcosa di più”.

Infine il 43enne si è soffermato sulla stagione travagliata di un’altra sua ex squadra, il Foggia: “Partire con una penalizzazione è stata una grande difficoltà. Quest’anno la squadra sperava di fare qualcosa di più. Alla fine non sta facendo male perché ha recuperato il meno otto con grande velocità: è stato un segnale importante per piazza e squadra. Bisogna dargliene il merito. Mi dispiace vederlo lì perché dopo qualche stagione ad alti livelli fa male. Adesso sta facendo anche mercato per risalire posizioni. La società vuole mantenere la categoria. Non è mai bello che una squadra retroceda. Non sarà facile perché ci sono molte squadre e il campionato è difficile. Serve dare continuità per togliersi le soddisfazioni”.

SIMONE DUCCI