Serie B
Palloni Serie B (Getty Images)

Sono sette i calciatori squalificati, e tutti per un turno, dal giudice sportivo di Serie B dopo la 19ma giornata del girone d’andata.

Mentre il campionato di Serie B si ferma a riposare, il Giudice Sportivo avv. Emilio Battaglia, assistito da Stefania Ginesio e dal Rappresentante dell’A.I.A. Carlo Moretti, ha emesso il comunicato con le sue decisioni dopo la diciannovesima giornata di Serie B. C’è stato un unico espulso nell’ultimo turno, Ganz dell’Ascoli: per lui stop di un turno dopo la “doppia ammonizione per comportamento non regolamentare in campo”. Una giornata di fermo anche ad Addae (Ascoli), Benedetti (Cittadella), Billong (Benevento), Castiglia (Salernitana), Kragl (Foggia) per “comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidati (Quinta sanzione)”. Osserva un turno di riposo anche Bellusci (Palermo) per “comportamento non regolamentare in campo; già diffidato (Decima sanzione)”.

Serie B, le multe alle società decise dal giudice sportivo

Oltre alle squalifiche dei singoli giocatori, il giudice sportivo ha deciso anche quali ammende comminare alle società: 5000€ di multa al Verona per “avere suoi sostenitori, al 10° ed al 25° del primo tempo, intonato un coro insultante di matrice territoriale nei confronti della tifoseria avversaria” e al Pescara per “per avere suoi sostenitori, al 10° del primo tempo, intonato un coro insultante di matrice territoriale nei confronti della tifoseria avversaria”. Ascoli multato di 3000€ per “avere suoi sostenitori, al 40° del secondo tempo, lanciato in direzione del portiere della squadra avversaria due oggetti di piccole dimensioni” e di 2000€ “perché a seguito della realizzazione di una rete, al 50° del secondo tempo, risultavano indisponibili i palloni assegnati ai raccattapalle”. Per quanto riguarda gli allenatori, multa (oltre alla diffida) per Grosso (Verona) “per avere, al 35° del secondo tempo, entrando sul terreno di giuoco, contestato platealmente una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale; alla notifica del provvedimento di allontanamento ritardava l’uscita dal recinto di giuoco, che avveniva dopo circa due minuti grazie all’intervento del capitano della squadra”. Ammenda di 2000€ e diffida a Bucchi (Benevento) per “avere, al 41° del secondo tempo, contestato platealmente una decisione arbitrale e calciato una lattina in direzione della proprio panchina; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale”.

Alessandra Curcio