Serie B, il Foggia è alla ricerca del tecnico post-Grassadonia

Delio Rossi (Getty Images)

La decisione definitiva non è ancora arrivata. Il Foggia sta lavorando nelle ultime ore per l’ingaggio del nuovo allenatore dopo l’esonero di Grassadonia. Diversi i tecnici chiamati dalla dirigenza pugliese, che non vuole sbagliare nuovamente la scelta. Oggi a guidare l’allenamento c’è stato l’allenatore della Primavera, Gaetano Pavone, che potrebbe così sedersi anche in panchina nella prossima di campionato in programma venerdì sera contro la Cremonese.  Da Delneri a Calori per poi arrivare ad un contatto sempre più diretto con Delio Rossi, il preferito della società. L’ex Levski Sofia potrebbe ritornare a guidare il Foggia dopo la stagione nel lontano 1995-1996. Lo stesso presidente del club pugliese, Lucio Fares, inoltre, ha confermato come la scelta per il nuovo allenatore sia più delicata del previsto: “In questo momento la cosa più importante per il bene del Foggia è fare una scelta ponderata e non sbagliare”.

Serie B, il Foggia prende ancora tempo

Negli ultimi giorni la società pugliese ha incontrato diversi allenatori per parlare degli obiettivi stagionali da condividere da dicembre in poi. La situazione di classifica dei pugliesi non è delle migliori con l’ultima posizione in graduatoria a pari punti (9) con il Livorno. Nelle ultime cinque partite il Foggia ha totalizzato quattro pareggi e una sconfitta contro proprio il club toscano, che è costata definitivamente l’esonero di Grassadonia.  Il presidente Fares intende, infine, raggiungere la salvezza, che dista soltanto pochi punti, con l’ingaggio di un tecnico esperto come Delio Rossi, indiziato numero uno ormai a sostituire l’ex allenatore dei pugliesi.