Luciano Moggi non tornerà ad avere un ruolo all’interno del panorama calcistico. A confermalo in via definitiva è stata la Cassazione.

Ora è ufficiale, Luciano Moggi è stato radiato a vita dal mondo del calcio. Secondo quanto riportato da ‘La Notizia’, la Cassazione ha respinto quest’oggi il ricorso dell’ex dirigente della Juventus. Coinvolto nel caso Calciopoli, il manager dovrà anche pagare le spese processuali nei confronti dei controricorrenti CONI e FIGC, per un totale di 15.000€.

La Cassazione rigetta il ricorso di Moggi: l’ex bianconero è fuori dal mondo del calcio

Clicca QUI per tutti gli aggiornamenti sul calcio di Serie B e non solo!

Il massimo organo di giustizia nazionale ha dichiarato inammissibile il ricorso di Moggi, confermando di fatto quanto disposto in precedenza dal TAR del Lazio. Nel 2012 infatti il tribunale amministrativo non consentì all’ex bianconero di andare in giudizio per far valere le proprie idee, rigettando la sua istanza per per difetto di giurisdizione.