Mauro Balata (Getty Images)

Dopo tutto il caos di quest’anno sono in molti a chiedersi cosa succederà l’anno prossimo al campionato cadetto: si continuerà con il format a 19 squadre?

A parlare del futuro del campionato di Serie B è il Presidente della Lega cadetta Mauro Balata dopo la consegna del premio Fair Play al Cittadella. Le dichiarazioni del dirigente sono state raccolte subito dopo il match tra la squadra veneta e la Salernitana, terminato con la vittoria travolgente del Cittadella. Tutti si sono affrettati a chiedere a Balata quale sia il progetto per la prossima stagione della cadetteria. “Quale format per la B per il prossimo anno? Bella domanda.” Queste parole, accompagnate da un sospiro e un sorriso, la dicono lunga sulla situazione caotica in casa Serie B. Cosa ne pensa il presidente di quanto è accaduto quest’anno? “Non abbiamo scelto volutamente di passare a 19, era il numero di squadre munite dei requisiti. Si è trattato di un grande segnale che abbiamo voluto dare per primi, dopo anni di parole.”

Serie B, la soluzione per il prossimo anno

Dopo i numerosi ricorsi accolti e poi respinti la Serie B è rimasta a 19 squadre. Ma cosa accadrà nella prossima stagione. Ecco cosa risponde Balata: “L’intero movimento va ristrutturato e ciò passa anche attraverso riforme dei campionati che consentano maggiore sostenibilità. Gravina ha in programma una B a 20 squadre, ce l’ha confermato. Ora dobbiamo ragionare all’interno dei nostri organi ma abbiamo già proposto una soluzione per arrivarci già dalla prossima stagione, con tre sole retrocessioni in Serie C”.

Alessandra Curcio