Ivan Lanni era stato accantonato, poi doveva andare all’Avellino ed è rimasto da vice-Ragni. Contro il Pescara la prova che può sancire la rinascita

Riecco Ivan Lanni. Risponde presente il portiere classe ’90 dell’Ascoli che, dopo aver attirato anche gli occhi di alcuni club della Serie A, era finito nel dimenticatoio. Accantonato la scorsa stagione per puntare su un estremo difensore più bravo con i piedi, l’ex Grosseto in estate si era accordato con l’Avellino salvo poi restare nelle Marche in seguito alla mancata iscrizione al campionato degli irpini.

La nuova proprietà, dunque, gli ha dato fiducia e lui ha accettato il ruolo di vice-Ragni, partito titolare. Nel big match contro il Pescara, lo scorso weekend, la grande chance: titolare e prestazione molto positiva dell’estremo difensore di Alatri che ha risposto subito presente. E dopo le tante panchine e tribune è di nuovo pronto a fare il titolare.