Palermo
Maurizio Zamparini (Getty Images)

Giornata importante per il Palermo: dopo l’approvazione del bilancio, potrebbe prendere il via la cessione, Zamparini all’opera a Londra

Sul campo, il Palermo sotto la guida di Stellone è ripartito e si giocherà, domani sera, il primato nel confronto diretto al ‘Renzo Barbera’ contro il Pescara. Fuori dal campo, ore altrettanto importanti per i rosanero sul fronte societario. Quest’oggi si riunisce, infatti, l’assemblea dei soci, per l’approvazione del bilancio al 30 giugno 2018. Un passaggio fondamentale per assicurare la stabilità societaria, in un momento cruciale per il futuro del club.

Palermo, è il giorno del bilancio: si avvicina la cessione

Il passaggio successivo, come riportato dal ‘Giornale di Sicilia’, dovrebbe riguardare la presentazione alla Covisoc, entro giovedì, dei documenti, per evitare penalizzazioni per illecito amministrativo. Un mese fa, il direttore amministrativo rosanero Daniela De Angeli, presidente del Consiglio di Amministrazione, aveva già apposto la sua firma dando via libera. Non dovrebbe esserci parere negativo, in ogni caso non vincolante, da parte della società di revisione, stando alle ultime informazioni. In particolare, le perdite dovrebbero assestarsi intorno ai 5 milioni e non ai 10 milioni come previsto dalle prime stime. Dovrebbe dunque essere più facile procedere alla cessione del 70% delle quote del Palermo. Zamparini si sarebbe recato personalmente a Londra per portare avanti la trattativa. Il nuovo presidente potrebbe essere Antonio Ponte o una figura di garanzia dell’ambiente palermitano con l’approvazione dello stesso Zamparini.