Claudio Marchisio (Getty Images)

Dall’esordio in Serie B ai trionfi con la Juventus di Claudio Marchisio, che ha dato l’addio ai bianconeri la scorsa estate dopo 25 anni.

MARCHISIO SERIE B JUVENTUS / Si è consumato dopo 25 anni di matrimonio il divorzio tra la Juventus e Claudio Marchisio. Nelle giovanili bianconere dal 1993, il ‘Principino’ ha lasciato lo scorso agosto il club campione d’Italia per trasferirsi in Russia con la maglia dello Zenit San Pietroburgo. Sono 389 le presenze totali di Marchisio con la Juve, tranne una breve parentesi per una stagione all’Empoli. L’ex numero 8 esordì in bianconero proprio nella stagione della Serie B, entrando negli ultimi minuti della sfida casalinga con il Frosinone. Una settimana più tardi poi l’esordio dal 1′ contro il Brescia.

Juventus, la Serie B trampolino di lancio per Marchisio

Marchisio l’anno precedente fu convocato con la prima squadra in diverse occasioni da Capello, senza però scendere in campo. La stagione seguente, quella della retrocessione in B per le vicende di Calciopoli, il classe ’86 venne utilizzato con frequenza da Didier Deschamps. Furono infatti 26 i gettoni complessivi per Marchisio, di cui 16 partendo titolare. Nessuna rete a referto per l’allora ventenne, ma un contributo prezioso per la pronta risalita in Serie A della ‘Vecchia Signora’. L’anno seguente il prestito all’Empoli, prima del ritorno a Torino nel 2008 e la consacrazione in bianconero nelle stagioni successive. Dalla Serie B al record dei sette scudetti consecutivi: il matrimonio tra Marchisio e la Juve è storia.