Matheus Pereira
Matheus Pereira (Getty Images)

Alla scoperta di Matheus Pereira, talento della Juventus Under 23 rivelazione di questa prima fase di stagione: a gennaio potrebbe avere mercato in Serie B

Si chiama Matheus Pereira ed è la rivelazione di questo primo scorcio di campionato della Juventus Under 23, che quest’anno milita in Serie C italiana. Un torneo nel quale finora il giovane brasiliano sembra davvero fuori portata: già 5 gol nelle prime uscite stagionali, capocannoniere della squadra dopo aver giocato sia da trequartista che da seconda punta che da esterno sinistro. Ed è proprio la duttilità uno dei punti di forza di Matheus Pereiraaccostato più volte a Douglas Costa nei paragoni (sempre un po’ arditi, va detto), che fanno spesso gli osservatori nostrani. Ma Pereira sembra promettere davvero bene.

Classe 1998, la Juve lo ha preso dall’Empoli che a sua volta lo aveva pescato 18enne dal Corinthians. Poi i prestiti a Bordeaux e Paranà ed infine il suo approdo nell’U23 bianconera, dove sta impressionando parecchio e sta esaltando mister Zironelli, che non può proprio fare a meno di lui. Ecco perché la Juventus potrebbe scegliere di fargli completare il brevissimo cursus honorum in Serie C per poi promuoverlo in Serie B già direttamente a gennaio. Anche perché un talento così può far comodo a diverse squadre del campionato cadetto di primissima fascia.

Juve U23, Matheus Pereira ha mercato in Serie B: ecco a chi può piacere

Le caratteristiche tecniche di Matheus Pereira le abbiamo già elencate. Jolly in grado di giocare in più posizioni nel reparto offensivo, mancino delicato e tecnica sopraffina. La caratteristica che più piace agli osservatori, oltre agli straordinari fondamentali, è sicuramente la duttilità. Zironelli ha impiegato il 20enne della Juve U23 da seconda punta, da trequartista o da esterno d’attacco, e lui ha reso alla grandissima in ognuna di queste posizioni, ma in passato ha giocato addirittura da mezzala.

Ecco perché potrebbe essere appetibile per diverse squadre dell’attuale Serie B. In primis il Verona del pupillo bianconero Fabio Grosso o il Benevento, dove già milita il giovane Tello. Ma anche Palermo, Pescara e Lecce potrebbero essere potenzialmente interessate a quello che è un talento che sembra arrivato ormai al momento dell’esplosione definitiva. Chi se lo trova in casa fa di sicuro un affare. Magari già a partire dal prossimo gennaio.