Reginaldo (Getty Images)

La carriera di Reginaldo Ferreira Da Silva in Serie B. Il brasiliano, attualmente al Monza, ha impressionato soprattutto con la maglia del Treviso.

Reginaldo Ferreira Da Silva è nato nel 1983 a Jundiai, città dello Stato di San Paolo. A 17 anni, il giocatore paulista si trasferisce a Treviso, correva l’anno 2000. 3 anni di settore giovanile nella squadra veneta per poi approdare in prima squadra nella stagione 2003/2004, proprio in Serie B. 31 presenze e 3 reti nel campionato cadetto per Reginaldo che mette in mostra tutte le sue qualità, offrendo però, solo un assaggio di ciò che sarebbe accaduto la stagione successiva. Il campionato seguente infatti, con 11 reti, Reginaldo trascina il Treviso ai play off, poi, in seguito alla revoca a Genoa e Torino, addirittura fino alla massima serie.

Serie B, Reginaldo: non solo Treviso

Reginaldo (Getty Images)

Dopo una stagione sfortunata in Serie A, il brasiliano si trasferisce alla Fiorentina, dove non sfigura, realizzando 7 reti per poi passare al Parma. La prima stagione con i ducali non è delle migliori e termina con la retrocessione in B. L’annata successiva resta in gialloblu per poi vestire la maglia del Siena. Anche con i toscani, un’annata in chiaroscuro nel massimo campionato per poi mostrare tutte le sue qualità nella lega cadetta. Nelle stagioni successive, Reginaldo gira il mondo, prima il Giappone poi il Vasco Da Gama in Brasile, prima di tornare un’altra volta in Italia. Fra gossip per la sua relazione con Elisabetta Canalis e gol di pregevolissima fattura, Reginaldo è diventato nel corso del tempo un giocatore cult fra le squadre di provincia, un brasiliano ‘operaio’, al servizio del calcio di provincia. Attualmente il classe 1983 gioca al Monza, squadra appena acquistata da Silvio Berlusconi.

Giorgio Trobbiani