Valeri Bojinov ha indossato anche la maglia della Juventus in carriera, nell’anno della Serie B. Nel 2011, sotto la gestione Delneri, sfumò un suo possibile ritorno in bianconero

BOJINOV JUVENTUS CALCIOMERCATO / Una carriera vissuta per gran parte in Italia, prima di lasciare il Bel Paese e far ritorno poi in patria. Stiamo parlando di Valeri Bojinov, nomade del pallone e talento inespresso, che lo scorso settembre firmando per il Botev Vraca ha collezionato la 15° maglia della sua vita calcistica. E tra queste spicca anche la parentesi alla Juventus. L’attaccante bulgaro rimase un anno a Torino, precisamente nella stagione più amara della storia bianconera ovvero quella della Serie B.

Bojinov nell’attacco della ‘Vecchia Signora’ dovette misurarsi però con la concorrenza di mostri sacri come Trezeguet e capitan Del Piero. Il classe ’86 venne utilizzato ad intermittenza da Deschamps, realizzando comunque 5 reti in 18 presenze e contribuendo alla pronta risalita in A della Juve. Un’esperienza, seppur breve, che ha lasciato un segno indelebile nel giocatore: “Avventura stupenda. E’ stato un sogno giocare al fianco di Buffon, Del Piero e Nedved. Per la Juve esiste solo la vittoria: cambiano i calciatori ma la mentalità vincente resta”, le parole di Bojinov in una recente intervista.

L’ex Fiorentina non fu riscattato nell’estate 2007 e fece ritorno a Firenze, prima di essere ceduto qualche settimana dopo al Manchester City per 8 milioni di euro. Per Bojinov, qualche anno più tardi, si ripresentò anche l’occasione di ritornare alla Juventus. Il bulgaro fu nel mirino delle dirigenza bianconera nel gennaio 2011, con Delneri che aveva richiesto una punta per rinforzare il reparto offensivo e rimettere in sesto una stagione deludente. L’affare però non si concretizzò: Bojinov a fine campionato fece i bagagli per emigrare in Portogallo con la maglia dello Sporting.