Tonali
Sandro Tonali (Getty Images)

Sandro Tonali, ribattezzato il “nuovo Pirlo”, potrebbe ripercorrere proprio la carriera dell’ex centrocampista di Juve e Milan. 

Capello lungo, stessa corsa: Sandro Tonali è stato ribattezzato nei mesi scorsi “il nuovo Pirlo” proprio per la somiglianza fisica e tecnica con l’ex centrocampista della Nazionale italiana. E proprio come Pirlo, il giovane metodista del Brescia potrebbe ripercorrere la sua carriera finendo all’Inter. La strategia della società nerazzurra prevederebbe la collaborazione della Sampdoria con il passaggio nell’immediato all’Inter del centrale difensivo blucerchiato Joachim Andersen con Tonali “parcheggiato” per un anno a Genova prima di portarlo definitivamente a Milano. Per l’operazione il Brescia chiederebbe almeno 25 milioni di euro. Il giocatore piace, inoltre, tantissimo al Chelsea con Maurizio Sarri che stravede per le sue qualità, molto simili a quelle di Jorginho.

Lo scorso anno con la maglia del Brescia Tonali ha totalizzato 19 presenze in Serie B segnando quattro reti condite da due assist. Un exploit improvviso per il giovane centrocampista italiano, che ha esordito nel campionato cadetto il 26 agosto 2017 durante la sfida contro l’Avellino. Poi in estate è arrivata l’esperienza all’Europeo Under 19 con la maglia dell’Italia, sconfitta soltanto in finale dal Portogallo, con il metodista del Brescia che ha colpito tutto per la sua somiglianza con Andrea Pirlo.

Calciomercato Serie B, Tonali il “nuovo Pirlo”

Sandro Tonali, classe 2000, ha già attirato gli interessi dei maggiori club italiani ed europei per le sue qualità mostrate sul terreno di gioco. Il modo di calciare la palla e l’andatura di corsa molto simili a quelle di Pirlo lo hanno catapultato subito nelle prime pagine dei principali quotidiani sportivi. Il suo ex allenatore al Brescia, Roberto Boscaglia, ha speso in passato parole d’elogio per il giovane centrocampista, futuro della Nazionale italiana: “Tonali diventerà un grande giocatore, non voglio azzardare paragoni ma nelle dinamiche di gioco ha qualcosa come Pirlo. Forse lo imita anche e noi gli abbiamo detto di essere se stesso”.